Caratterizzazione della anemia emolitica autoimmune negativa al test della antiglobulina in modalità diretta


Si ritiene empiricamente che la anemia emolitica autoimmune ( AIHA ) negativa al test dell’antiglobulina diretto ( DAT ) ( DAT- AIHA ) mostri le stesse condizioni cliniche della anemia emolitica autoimmune positiva a DAT ( DAT+ AIHA ), con l'eccezione di una adeguata quantità di immunoglobuline G ( IgG ) legate ai globuli rossi.

Sono state studiate le caratteristiche cliniche della anemia emolitica autoimmune DAT- rispetto alla anemia emolitica autoimmune DAT+.

Tra i 582 pazienti analizzati con anemia emolitica diagnosticata, l’anemia emolitica autoimmune è stata clinicamente diagnosticata in 216 pazienti ( DAT-, n=154; DAT+, n=62 ).

La percentuale di reticolociti, il volume corpuscolare medio, i livelli di IgG legate a eritrociti, il numero di globuli bianchi e i livelli di proteine totali ( TP ) sono stati significativamente più alti nei pazienti con DAT+, rispetto ai pazienti con DAT-.

Il livello di emoglobina è stato significativamente più basso nei pazienti con DAT+.

Non è stata riscontrata alcuna differenza significativa tra i pazienti con anemia emolitica autoimmune DAT- e DAT+, rispetto a età, sesso, natura idiopatica / secondaria, complicanze quali la sindrome di Evans, efficacia del trattamento con steroidi, o tasso di sopravvivenza a 1 anno dopo la diagnosi.

I pazienti con anemia emolitica autoimmune DAT- hanno richiesto dosi significativamente più basse di steroidi per la terapia di mantenimento.

Sulla base di una analisi multivariata di anemia emolitica autoimmune idiopatica DAT- ( n=110 ), le proteine totali e la sindrome di Evans sono state associate con l'efficacia degli steroidi ( odds ratio aggiustato, aOR=1.36 ) e con la sopravvivenza a 1 anno di follow-up ( aOR=0.1 ).

I risultati hanno indicato che i pazienti con anemia emolitica autoimmune DAT-, generalmente, soffrono di anemia ed emolisi più lievi dei pazienti con la forma DAT+, rispondono altrettanto bene agli steroidi e hanno una sopravvivenza a 1 anno paragonabile. ( Xagena2013 )

Kamesaki T et al, Am J Hematol 2013; 88: 2: 93-96

Emo2013 Diagno2013



Indietro

Altri articoli

La FDA ( Food and Drug Administration ) statunitense ha approvato le compresse di Pyrukynd ( Mitapivat ) per il...


Lo studio RAIHA, multicentrico, randomizzato e controllato con placebo, in doppio cieco, ha confrontato l'efficacia e la sicurezza di Rituximab...


E’ stata riportata una esperienza di combinazione di Bendamustina ( Levact ) e Rituximab ( MabThera ) in 26 pazienti...


Gli esiti dei bambini con anemia emolitica congenita sottoposti a splenectomia totale o splenectomia parziale rimangono non sono ben definiti....


La sitosterolemia ( fitosterolemia ) è un raro disturbo ereditario dello stoccaggio degli steroli, caratterizzato da livelli plasmatici significativamente elevati...


I prolattinomi sono tumori ipofisari comuni che possono causare disfunzione gonadica e infertilità legata a iperprolattinemia. Gli agonisti della dopamina...


La anemia emolitica acuta indotta da farmaci ha portato alla scoperta della carenza di G6PD.Tuttavia, la maggior parte dei dati...


Genentech in accordo con l’FDA ha informato gli Healthcare Provider riguardo a novità sulla sicurezza di Raptiva ( Efalizumab ),...


Cinquantadue casi (4,3%) di anemia emolitica autoimmune sono stati osservati in 1203 pazienti con leucemia linfocitica cronica, pervenuti al...