Il fumo passivo è associato a ricoveri più frequenti nei bambini con anemia falciforme


L’esposizione al fumo di tabacco è stata associata a ricoveri più frequenti nei bambini con anemia falciforme, ma gli studi precedenti non hanno quantificato l'esposizione con metodi oggettivi.

Sono stati arruolati 50 bambini e giovani adulti con anemia falciforme in uno studio retrospettivo e prospettico di coorte sulla esposizione al fumo di tabacco quantificata per misurazioni oggettive ( cotinina salivare ) e di indagine.
È stata valutata l'associazione tra cotinina salivare e ricoveri ospedalieri.

Il 45% ( 22/49 ) dei partecipanti ha presentato una notevole elevazione di cotinina salivare ( 0.5 ng/ml o superiore ).

Il rapporto di rischio di incidenza ( IRR ) di ricovero ospedaliero per i pazienti con elevata cotinina è stato pari a 3.7.

Quelli esposti al fumo passivo, ma non fumatori primari ( cotinina tra 0.5 e 10 ng/ml ) hanno presentato un simile aumento del rischio di ospedalizzazione ( IRR=4.3 ).

Si è dimostrato che una misura oggettiva dell’esposizione al fumo di tabacco, la cotinina salivare, è fortemente associata con il tasso di ricovero ospedaliero nei bambini e giovani adulti con anemia falciforme.
Questa associazione ha sottolineato l'importanza dello screening per l'esposizione al fumo di tabacco nelle persone con anemia falciforme.
Sono necessarie ulteriori indagini per determinare i meccanismi e valutare gli interventi per ridurre l'esposizione al fumo di tabacco. ( Xagena2016 )

Sadreameli SC et al, Am J Hematol 2016; 91: 313-317

Emo2016 Pedia2016



Indietro

Altri articoli

L'eccessivo rilascio intravascolare di contenuto cellulare lisato dai globuli rossi danneggiati ( RBC ) nei pazienti con anemia falciforme può...


Per decenni, i pazienti con anemia falciforme hanno avuto a disposizione solo un numero limitato di terapie. Nel 2019, Voxelotor...


Lo studio di fase 1 / fase 2 HGB-206 ha mostrato che la terapia genica LentiGlobin ha portato a sostanziali...


Le opzioni terapeutiche per prevenire le crisi vaso-occlusive ( VOC ) tra i pazienti con anemia falciforme ( SCD )...


L'Idrossiurea ( Onco Carbide ) è un trattamento efficace per l'anemia falciforme, ma pochi studi sono stati condotti nell'Africa sub-sahariana,...


Nel corso del 61° Congresso annuale della American Society of Hematology ( ASH ), Orlando ( Florida ), sono stati...


La terapia trasfusionale cronica previene l'ictus nei pazienti selezionati con anemia falciforme. È stato dimostrato che la terapia trasfusionale cronica...


La FDA (U.S. Food and Drug Administration) ha concesso l'approvazione accelerata a Oxbryta ( Voxelotor ) per il trattamento della...


Il trattamento antipiastrinico è un potenziale approccio terapeutico per l'anemia falciforme ( SCD ). Ticagrelor ( Brilique ) inibisce l'aggregazione...


A causa dell'elevata prevalenza di infarti cerebrali silenti ( SCI ) negli adulti con anemia falciforme ( SCA ) e...