Reblozyl per il trattamento dell'anemia dipendente dalle trasfusioni nei pazienti adulti con sindromi mielodisplastiche o beta-talassemia, approvato nell'Unione Europea


La Commissione europea ( CE ) ha approvato Reblozyl ( Luspatercept ) per il trattamento di:

a) pazienti adulti con anemia trasfusionale dovuta a sindromi mielodisplastiche ( MSD ) a rischio molto basso, basso e intermedio con sideroblasti ad anello, con risposta insoddisfacente o non idonei alla terapia a base di Eritropoietina;

b) pazienti adulti con anemia trasfusionale associata a beta-talassemia.

Reblozyl è il primo e unico agente di maturazione eritroide approvato nell'Unione Europea, che rappresenta una nuova classe terapeutica per i pazienti idonei.

Questa approvazione si basa sui dati degli studi di fase 3 MEDALIST e BELIEVE, che hanno valutato la capacità di Reblozyl di affrontare efficacemente l'anemia associata a sindrome mielodisplastica e a beta-talassemia, rispettivamente.

MEDALIST

MEDALIST è uno studio multicentrico di fase 3, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, che ha valutato la sicurezza e l'efficacia di Reblozyl più la migliore terapia di supporto ( BSC ) rispetto a placebo più terapia BSC negli adulti con sindrome mielodisplastica non-del(5q) a rischio molto basso, basso o intermedio secondo i criteri IPSS-R.
Tutti i pazienti erano dipendenti dalla trasfusione di globuli rossi ed erano refrattari o intolleranti alla precedente terapia con agenti stimolanti l'eritropoiesi ( ESA ), oppure erano naïve-agli-ESA, e difficilmente rispondevano a causa dei livelli sierici di eritropoietina endogena superiori o uguali a 200 U/L, e non erano stati trattati in precedenza con agenti modificanti la malattia.

Lo studio ha mostrato un miglioramento statisticamente significativo del carico trasfusionale di eritrociti ( endpoint primario dello studio ) con Reblozyl.
Il 37.9% dei pazienti trattati con Reblozyl ha ottenuto l'indipendenza dalle trasfusioni di eritrociti per almeno 8 settimane durante le prime 24 settimane dello studio rispetto al 13.2% dei pazienti con placebo.
Lo studio ha anche soddisfatto l'endpoint secondario di indipendenza dalle trasfusioni per almeno 12 settimane entro le prime 24 e 48 settimane dallo studio, che è stato raggiunto in una percentuale significativamente maggiore di pazienti che hanno ricevuto Reblozyl rispetto al placebo.

La maggior parte degli eventi avversi emergenti dal trattamento ( TEAE ) era di grado 1-2. Eventi TEAE di grado 3 o 4 sono stati riportati nel 42.5% dei pazienti che hanno ricevuto Reblozyl e nel 44.7% dei pazienti che hanno ricevuto placebo.
L'interruzione a causa di una reazione avversa ( gradi 1-4 ) si è verificata nel 4.5% dei pazienti che hanno ricevuto Reblozyl.
Le reazioni avverse più comuni ( oltre il 10% ) di qualsiasi grado comprendevano: affaticamento, dolore muscoloscheletrico, vertigini, diarrea, nausea, reazioni di ipersensibilità, ipertensione, mal di testa, infezione del tratto respiratorio superiore, bronchite e infezione del tratto urinario.

BELIEVE

BELIEVE è uno studio multicentrico di fase 3, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, che ha confrontato Reblozyl più terapia BSC rispetto a placebo più terapia BSC negli adulti che richiedono regolari trasfusioni di globuli rossi ( 6-20 unità di globuli rossi ogni 24 settimane senza periodo di trasfusione maggiore di 35 giorni durante quel periodo ) a causa di beta-talassemia.

Lo studio ha mostrato un miglioramento statisticamente significativo del carico trasfusionale di eritrociti durante le settimane 13-24, rispetto all'intervallo basale di 12 settimane prima della randomizzazione ( 21.4% con Reblozyl vs 4.5% con placebo ), soddisfacendo l'endpoint primario dello studio.

E' stato anche raggiunto l'endpoint secondario di riduzione del carico trasfusionale di almeno il 33% ( con una riduzione di almeno due unità ) durante le settimane da 37 a 48, con una percentuale significativamente maggiore di pazienti trattati con Reblozyl rispetto a placebo.

Lo studio ha anche incontrato un endpoint esplorativo, con il 70.5% dei pazienti trattati con Reblozyl che ha ottenuto almeno una riduzione del 33% del carico trasfusionale di eritrociti di almeno due unità per 12 settimane consecutive rispetto all'intervallo di 12 settimane prima del trattamento, contro il 29.5% dei pazienti trattati con placebo.

La maggior parte degli eventi TEAE era di grado 1-2. L'interruzione a causa di una reazione avversa ( gradi 1-4 ) si è verificata nel 5.4% dei pazienti che hanno ricevuto Reblozyl.
Le reazioni avverse più comuni ( oltre il 10% ) sono state mal di testa, dolore osseo, artralgia, affaticamento, tosse, dolore addominale, diarrea e vertigini. ( Xagena2020 )

Fonte: BMS, 2020

Emo2020 Onco2020 Farma2020


Indietro

Altri articoli

I pazienti con talassemia non-trasfusione-dipendente ( NTDT ), sebbene non richiedano regolari trasfusioni di sangue per la sopravvivenza, possono comunque...


Il Comitato di sicurezza dell'EMA ( PRAC ) ha concluso che non ci sono prove che Zynteglo causi leucemia mieloide...


L’Azienda titolare dell’autorizzazione del medicinale per la terapia genica Zynteglo, Bluebird Bio, per il trattamento della beta talassemia, malattia rara...


I pazienti con beta-talassemia dipendente dalle trasfusioni necessitano di regolari trasfusioni di globuli rossi. Luspatercept ( Reblozyl ), una proteina...


Reblozyl, che contiene il principio attivo Luspatercept, è un medicinale usato per il trattamento dell’anemia che rende necessarie trasfusioni di sangue...


La beta-talassemia è una malattia ereditaria con limitate opzioni terapeutiche approvate; i pazienti manifestano anemia e le sue complicanze, incluso...


La FDA ( U.S. Food and Drug Administration ) ha concesso l'approvazione a Reblozyl ( Luspatercept-aamt; Luspatercept ) per il...


Zynteglo è un medicinale indicato per il trattamento della beta-talassemia, una malattia del sangue, in pazienti di età pari o...


La gestione del sovraccarico di ferro nella talassemia è cambiata radicalmente dall'implementazione della risonanza magnetica, che consente il rilevamento del...