Impatto della età sugli esiti del trapianto allogenico di cellule staminali con condizionamento a ridotta intensità nei pazienti anziani con leucemia mieloide acuta


Precedenti studi hanno più volte riportato che l'aumentare dell'età è un fattore di rischio significativo per esiti meno favorevoli dopo trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche ( allo-HSCT ) tra i pazienti con leucemia mieloide acuta ( AML ).

Tuttavia, studi più recenti hanno riportato risultati contrastanti per quanto riguarda l'associazione tra età e gli esiti nei pazienti anziani.

È stato condotto uno studio retrospettivo su ampia scala per esaminare l'impatto dell'età sugli esiti di allo-HSCT con condizionamento a ridotta intensità ( RIC ) per i pazienti con leucemia mieloide acuta di età superiore a 50 anni.

Su 757 pazienti, 89 ( 11.8% ) erano nella fascia di età 50-54 anni, 249 ( 32.9% ) nella fascia 55-59, 301 ( 39.8% ) nella fascia 60-64 e 118 ( 15.6% ) avevano 65 anni e oltre.

La sopravvivenza globale ( OS ) a 3 anni ( 47.8, 45.2, 37.9 e 36.6% per i pazienti di età compresa tra 50-54, 55-59, 60-64 e 65 anni, rispettivamente, P=0.24 ) e la mortalità senza recidiva ( 24.0, 22.8, 29.2 e 27.6% per i pazienti di età compresa tra 50-54, 55-59, 60-64 e 65 anni, rispettivamente; P=0.49 ) non sono risultate significativamente differenti tra i quattro gruppi di età.

L'analisi multivariata ha rivelato che un’età più avanzata non ha effetti significativi sulla sopravvivenza globale o sulla mortalità senza recidiva dopo aggiustamento per le covariate.

Questi risultati suggeriscono che l’età avanzata del paziente non è una controindicazione per il trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche con ridotto condizionamento in pazienti anziani con leucemia mieloide acuta. ( Xagena2016 )

Aoki J et al, Am J Hematol 2016; 91: 302-307

Emo2016



Indietro

Altri articoli

I pazienti con leucemia linfoblastica acuta ( ALL ) di linea B sono ad alto rischio di recidiva dopo trapianto...


Una revisione ha evidenziato che il nuovo agente antivirale Letermovir ( Prevymis ) risulta efficace nella prevenzione primaria dell'infezione da...


L'ulteriore miglioramento dei regimi preparativi prima del trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche ( HSCT ) è un'esigenza medica insoddisfatta...


È stato precedentemente dimostrato che la globulina anti-timocita ( ATLG ) più Ciclosporina e Metotrexato somministrati a pazienti con leucemia...



Il trapianto di sangue o di midollo ( BMT ) allogenico è una opzione terapeutica per le malattie maligne e...


L'effetto del sovraccarico sistemico di ferro sugli esiti dopo trapianto allogenico di cellule emopoietiche ( HCT ) è stato oggetto di dibattito. È stato studiato il...


Prevymis, che contiene il principio attivo Letermovir, è un medicinale antivirale utilizzato per prevenire la malattia causata da citomegalovirus (...


La Commissione Europea ha autorizzato l’immissione in commercio di Letermovir, nella formulazione in compresse per la somministrazione orale e...


Come terapia di consolidamento per la leucemia mieloide acuta ( AML ), il trapianto di cellule staminali ematopoietiche allogeniche fornisce...