Autoanticorpi anti-calponina 3: una specificità recentemente identificata nei pazienti con sindrome di Sjögren


Gli autoanticorpi sono clinicamente utili per i pazienti con fenotipo nello spettro delle malattie reumatiche autoimmuni.
Usando il siero di un paziente con sindrome di Sjögren, è stata rilevata una nuova specificità mediante immunoblotting.

È stato intrapreso uno studio per identificare questo autoanticorpo e per valutare la specificità della malattia.

È stata rilevata una prominente banda di 40-kd quando è stato eseguito l'immunoblotting utilizzando il siero del paziente con sindrome di Sjögren e il lisato dai gangli della radice dorsale ( DRG ) di ratto.
Utilizzando l'elettroforesi su gel bidimensionale e il sequenziamento peptidico mediante cromatografia liquida con spettrometria di massa tandem, l'autoantigene è stato identificato come calponina 3.

Gli anticorpi anti-calponina 3 sono stati valutati in sieri da pazienti con sindrome di Sjögren primaria ( n=209 ), pazienti con lupus eritematoso sistemico ( n=138 ), pazienti con miosite ( n=138 ), pazienti con sclerosi multipla ( n=44 ) e controlli sani ( n=46 ) mediante ELISA ( saggio immunoassorbente legato all'enzima ).
L'espressione della calponina 3 è stata valutata mediante immunoistochimica.

Calponina 3 è stata identificata come un nuovo autoantigene.
Anticorpi anti-calponina 3 sono stati rilevati in 23 ( 11.0% ) dei 209 pazienti con sindrome di Sjögren, 12 ( 8.7% ) dei 138 pazienti con lupus eritematoso sistemico, 7 ( 5.1% ) dei 138 pazienti con miosite, 3 ( 6.8% ) dei 44 pazienti con sclerosi multipla e 1 ( 2.2% ) dei 46 controlli sani.

Tra i pazienti con sindrome di Sjögren, la frequenza degli anticorpi anti-calponina 3 era più alta in quelli con neuropatie ( 7 su 39, 17.9% ).
In questo sottogruppo, la frequenza degli anticorpi anti-calponina 3 differiva significativamente da quella del gruppo di controllo ( P=0.02 ).
La calponina 3 era espressa principalmente nelle cellule satelliti perineuronali di ganglio della radice dorsale di ratto ma non nei neuroni.

In conclusione, la calponina 3 è un nuovo autoantigene. Gli anticorpi contro questa proteina si riscontrano nella sindrome di Sjögren e si associano al sottogruppo di pazienti che manifestano neuropatie.
Curiosamente, la calponina 3 è espressa in cellule satelliti perineuronali di ganglio della radice dorsale, suggerendo che queste potrebbero essere un bersaglio nella sindrome di Sjögren. ( Xagena2018 )

Birnbaum J et al, Arthritis & Rheumatology 2018; 70: 1610-1616

Reuma2018



Indietro

Altri articoli

Gli anticorpi contro il polietilenglicole ( PEG ) in soggetti sani sollevano preoccupazioni sull'efficacia dei farmaci pegilati. È stata valutata...


La sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini ( MIS-C ) è una rara ma grave complicanza dell'infezione da SARS-CoV-2. È stato...


La miopatia associata agli anticorpi anti-idrossi-metil-glutaril-coenzima A reduttasi ( HMGCR ) è stata riconosciuta come una nuova forma di miopatia...


I pazienti con arresto cardiaco extraospedaliero che rimangono in coma dopo la rianimazione iniziale sono ad alto rischio di morbilità...


Sono in corso studi su numerosi anticorpi monoclonali aventi prevalentemente come target di azione la proteina spike del virus SARS-CoV-2. Tra...


La relazione tra la presenza di anticorpi contro il virus SARS-CoV-2 e il rischio di una successiva reinfezione rimane non...


I dati sull'immunogenicità dei vaccini COVID-19 nei pazienti con malattie autoimmuni, che sono spesso trattati con farmaci immunosoppressori, sono scarsi....


La presenza di autoanticorpi LRPAP1 predice una migliore sopravvivenza libera da fallimento e sopravvivenza globale nei pazienti con linfoma mantellare...


I pazienti con anticorpi anti-SARS-CoV-2 sembrano essere protetti contro la reinfezione per almeno alcuni mesi. Nello studio, i ricercatori hanno osservato...


Secondo una ricerca, i pazienti con linfoma non-Hodgkin a cellule B ( B-NHL ) che sono attivamente sottoposti a trattamento...