Amisulpride, Aripiprazolo e Olanzapina in pazienti con disturbi dello spettro della schizofrenia: studio BeSt InTro


Amisulpride ( Deniban ), Aripiprazolo ( Abilify ) e Olanzapina ( Zyprexa ) sono antipsicotici atipici di prima linea che non sono stati precedentemente confrontati testa-a-testa in uno studio pragmatico.

L'efficacia e la sicurezza di questi farmaci sono stati confrontati in uno studio controllato.

Lo studio controllato, randomizzato, pragmatico, in cieco, BeSt InTro, è stato condotto in tre centri accademici di Psichiatria in Norvegia e uno in Austria.
I pazienti idonei avevano un'età pari o superiore a 18 anni, soddisfacevano i criteri ICD-10 per i disturbi dello spettro schizofrenico ( F20-29 ) e presentavano sintomi di psicosi attiva.

I pazienti idonei sono stati assegnati in modo casuale a ricevere per via orale Amisulpride, Aripiprazolo o Olanzapina.
L'assegnazione del trattamento è stata in aperto per i pazienti e il personale, e la dose iniziale, le modifiche del trattamento e gli aggiustamenti sono stati a discrezione del medico curante.

I pazienti sono stati seguiti per 52 settimane dopo l'assegnazione casuale, durante le quali sono state effettuate 8 valutazioni da parte dei ricercatori in cieco.

L'esito primario era la riduzione del punteggio totale sulla scala PANSS ( Positive And Negative Syndrome Scale ) a 52 settimane e le analisi primarie sono state eseguite nella popolazione intent-to-treat.

Tra il 2011 e il 2016, sono stati valutati 359 pazienti per l'idoneità e 215 pazienti sono stati esclusi ( 107 non soddisfacevano i criteri di inclusione, 82 hanno rifiutato di partecipare, 26 per altri motivi ); sono stati assegnati in modo casuale 144 pazienti ( punteggio totale medio stimato al basale PANSS 78.4 ) a ricevere Amisulpride ( 44 pazienti ), Aripiprazolo ( n=48 ) o Olanzapina ( n=52 ).

Dopo 52 settimane, i pazienti assegnati ad Amisulpride hanno presentato una riduzione del punteggio totale PANSS di 32.7 punti rispetto alla riduzione di 21.9 punti con Aripiprazolo ( P=0.027 ) e 23.3 punti con Olanzapina ( P=0.025 ).

È stato osservato un aumento di peso e un aumento dei lipidi sierici e della prolattina in tutti i gruppi.

Sono stati registrati 26 eventi avversi gravi in 20 pazienti ( 4 su 44 pazienti, 9%, assegnati ad Amisulpride, 10 su 48 pazienti, 21%, assegnati ad Aripiprazolo e 6 su 52 pazienti, 12%, assegnati a Olanzapina ), senza differenze statisticamente significative tra i farmaci in studio.

Si sono verificati 17 dei 26 eventi avversi gravi ( 65% ) durante l'uso del farmaco in studio, con riammissione o ricovero ospedaliero prolungato per 13 eventi avversi gravi.
Un decesso per suicidio, un decesso non-specificato e un incidente potenzialmente letale si sono verificati durante il follow-up, dopo la cessazione del trattamento.

Amisulpride è risultato più efficace dell'Aripiprazolo o dell'Olanzapina nel ridurre i punteggi totali PANSS negli adulti con disturbi dello spettro schizofrenico.
Le differenze di effetti collaterali tra i gruppi sono state generalmente piccole.

Lo studio supporta l'idea che esistono differenze di efficacia clinicamente rilevanti tra i farmaci antipsicotici.
La futura ricerca dovrebbe mirare a confrontare gli antipsicotici di prima linea direttamente in studi clinici pragmatici che riflettano la pratica clinica quotidiana. ( Xagena2020 )

Johnsen E et al, Lancet Psychiatry 2020; 7: 945-954

Psyche2020 Farma2020


Indietro

Altri articoli

L'enzima polimorfico CYP2D6 metabolizza i farmaci antipsicotici Risperidone ( Risperdal ) e Aripiprazolo ( Abilify ) nei loro metaboliti attivi,...


La depressione maggiore resistente al trattamento è comune e potenzialmente pericolosa per la vita nelle persone anziane, nelle quali poco...


È stato segnalato che il trattamento efficace della depressione riduce la gravità del consumo di alcol, potenzialmente riflettendo miglioramenti nei...


Uno studio ha valutato l'efficacia a lungo termine di Aripiprazolo ( Abilify ), rispetto al placebo nei bambini con disturbi...


E' stato condotto uno studio multicentrico randomizzato e controllato per valutare la strategia di passaggio da Olanzapina ( Zyprexa ),...


Si ritiene che l’efficacia dell’Aripiprazolo ( Abilify ) nel trattamento della schizofrenia sia mediata da una combinazione di agonismo parziale...


In molti Paesi gli antipsicotici di seconda generazione ( atipici ) sono diventati i farmaci di prima linea per il...


Ricercatori della società farmaceutica Bristol-Myers Squibb hanno condotto uno studio con l’obiettivo di valutare l’efficacia e la sicurezza a breve...


L’efficacia e la sicurezza dell’aggiunta di Aripiprazolo nei pazienti con mania bipolare di tipo 1 parzialmente non-responsivi alla monoterapia con...