Effetti del trattamento dopaminergico sul turnover della dopamina striatale nella malattia di Parkinson: Levodopa vs Cabergolina


Sono stati valutati gli effetti della Levodopa e dell’agonista della dopamina D2 Cabergolina ( Cabaser ) sul turnover della dopamina striatale stimato come l'inverso del rapporto del volume effettivo di distribuzione della dopamina ( EDVR ) misurato con la PET con 18F-dopa nella malattia di Parkinson de novo.

È stato condotto uno studio in singolo Centro, a gruppi paralleli, randomizzato, in cieco, di Cabergolina ( 3 mg/die ) e di Levodopa ( 300 mg/die ) per 12 settimane in pazienti con malattia di Parkinson de novo.

La misura di efficacia era rappresentata dalla variazione di EDVR medio putaminale confrontando il valore al basale e nel periodo di fine mantenimento.

Un totale di 35 di 39 pazienti randomizzati sono stati assegnati all'analisi di efficacia primaria ( Cabergolina, n=17; Levodopa, n=18 ).

Al termine del periodo di trattamento, gli EDVR medi sono stati inferiori in modo significativo rispetto al basale solo nel gruppo Levodopa ( variazione relativa -1.0% nel gruppo Cabergolina, P=0.525 rispetto al basale, -8.3% nel gruppo Levodopa, P=0.006 ), con una tendenza non-significativa tra i gruppi ( differenza media relativa: 7.3%, P=0.091 ).

C'è stato un miglioramento clinico significativo in entrambi i gruppi a 12 settimane rispetto al basale, ma nessuna differenza significativa tra i gruppi negli esiti clinici e di PET secondari.

Entrambi i trattamenti farmacologici e la scansione PET sono stati ben tollerati e sono risultati sicuri.

In conclusione, il turnover della dopamina putaminale è aumentato con il trattamento a base di Levodopa nella malattia di Parkinson de novo.
Il trend non-significativo verso una maggiore influenza di Levodopa rispetto a Cabergolina è supportato da analisi statistiche accessorie.
Questo aumento di eventi compensatori precoci da parte di Levodopa può contribuire non solo ai suoi effetti sintomatici, ma anche alla sua capacità di indurre complicanze motorie. ( Xagena2013 )

Storch A et al, Neurology 2013; 80: 19: 1754-1761

Neuro2013 Farma2013


Indietro

Altri articoli

I prolattinomi sono tumori ipofisari comuni che possono causare disfunzione gonadica e infertilità legata a iperprolattinemia. Gli agonisti della dopamina...


Il trattamento con Cabergolina è stato associato all’insorgenza di valvulopatia cardiaca fibrotica.Il Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto ( RCP )...


Sul The New England Journal of Medicine ( NEJM ) sono stati pubblicati due studi osservazionali sull’aumento del rischio di...


L’apoplessia pituitaria è una condizione clinica minacciante la vita, seppur rara, causata da emorragia ed infarto della ghiandola pituitaria, o...


Gli agonisti selettivi dei recettori dopaminergici di tipo 2, come la Cabergolina, comunemente adoperati come farmaci di prima linea nella...


Case report e studi di ecocardiologia hanno indicato che gli agonisti della dopamina derivati dall’ergot, Pergolide ( Permax / Nopar...


Percentuali di remissione del 76, 69,5 e del 64,3% sono state riportate nei pazienti con iperprolattinemia non-tumorale, microprolattinoma e macroprolattinoma,...


Due studi caso-controllo hanno fornito evidenza che 2 agonisti della dopamina derivati dall’ergot, Pergolide ( Nopar ) e Cabergolina (...


Attraverso la Rete Nazionale di Farmacovigilanza ( RFN ) sono pervenute all’AIFA alcune segnalazioni che associano l'uso della Cabergolina ( Cabaser...