Il consumo di Cannabis è associato ad aumentato rischio di ictus nei giovani adulti


I giovani adulti che hanno sofferto di un ictus ischemico e di un attacco ischemico transitorio ( TIA ) hanno una probabilità 2.3 volte più alta di risultare positivi alla Cannabis all’esame delle urine, rispetto ai soggetti più anziani.

Questo è il primo studio caso-controllo che ha mostrato un possibile collegamento con l'aumento del rischio di ictus da Cannabis.

La Cannabis è ritenuta dalla gente una sostanza relativamente sicura.

Sebbene una relazione temporale sia stata riportata in studi precedenti, non è mai stata confermata l'associazione di ictus e TIA con l’uso di Cannabis.

Sono stati compiuti screening urinari per la Cannabis tra i 160 pazienti di età compresa tra 18-55 anni, con ictus ischemico ( n=150 ) o TIA ( n=10 ).

E’ stato poi effettuato un confronto tra i pazienti ricoverati rispetto a un gruppo di controllo simile per età, sesso ed etnia, sottoposti a screening per la Cannabis utilizzando campioni anonimi di urina ottenuti per altre indicazioni.

Il 15.6% ( n=25 ) dei pazienti con ictus ischemico e TIA presentavano positività per la Cannabis; questi pazienti avevano più probabilità di essere di sesso maschile e fumatori di tabacco.

In confronto, solo l’8.1% ( n=13 ) dei campioni di urina del gruppo di controllo è risultato positivo per la Cannabis.
Non è stata osservata alcuna differenza di età e di fattori di rischio vascolari tra coloro che hanno fatto uso di Cannabis e i non-utilizzatori.

Questo studio ha fornito, ad oggi, la più forte evidenza di una associazione tra Cannabis e ictus, con i pazienti con ictus ischemico e TIA che avevano una probabilità due volte maggiore di avere, in tempi recenti, fatto uso della Cannabis. ( Xagena2013 )

Fonte: International Stroke Conference, 2013

Neuro2013 Psyche2013



Indietro

Altri articoli

Tra i pazienti con emorragia subaracnoidea aneurismatica, quelli con un consumo recente di Cannabis avevano maggiori probabilità di avere un'ischemia...


Uno studio ha evidenziato un elevato rischio di malattia cardiovascolare di tipo aterosclerotico associato all'uso di Cannabis. Dei 7.159 partecipanti (...


Gli studi sugli animali hanno dimostrato che il cervello degli adolescenti è sensibile alle interruzioni nella segnalazione degli endocannabinoidi, con...


Alla luce dell'aumento dell'uso di Cannabis tra le donne in gravidanza, il Surgeon General degli Stati Uniti ha recentemente emesso...


Esiste una necessità clinica sostanziale e insoddisfatta per il trattamento farmacologico dei disturbi da uso di Cannabis. Il Cannabidiolo potrebbe...


La Cannabis è una delle droghe più utilizzate al mondo. Il disturbo da uso di Cannabis è caratterizzato dall'uso ricorrente...


L'uso di Cannabis è associato ad un aumentato rischio di successivo disturbo psicotico, ma non è chiaro se influisca sull'incidenza...


Da una ricerca è emerso che tra coloro che hanno sofferto di un infarto miocardico prima dei 50 anni, uno...


L'uso della Cannabis nell'adolescenza sembra essere indipendentemente associato a futura ipomania, un disturbo dell'umore caratterizzato da espansività o irritabilità. Nello studio...


Fumare Cannabis ad alta potenza può causare danni alla materia bianca nel corpo calloso, interferendo così con la comunicazione tra...