Melanoma: tireotossicosi con Interferone alfa-2b pegilato


Nonostante un’adeguata chirurgia, una diagnosi di melanoma di stadio III comporta un alto rischio di ricaduta, e quindi di mortalità.
L’Interferone alfa è l'unico trattamento che ha attualmente dimostrato di alterare la storia naturale della malattia, allungando la sopravvivenza senza ricadute, soprattutto nei pazienti con malattia micrometastatica.
Vi sono anche evidenze recenti di un vantaggio prognostico conferito dallo sviluppo di condizioni autoimmuni nei pazienti che ricevono terapia adiuvante con Interferone.

È stato riportato il caso di una donna di 27 anni con melanoma allo stadio IIIa che ha fatto parte dello studio European Organisation for the Research and Treatment of Cancer 18991, con terapia adiuvante di 5 anni con Interferone pegilato alfa-2b ( Peginterferone ). La paziente ha sviluppato tireotossicosi tre mesi dopo l'inizio del trattamento, che ha richiesto una terapia con Propiltiouracile ( Propycil ). Il grado di tireotossicosi corrispondeva strettamente alla dose somministrata di Peginterferone alfa-2b.

Tuttavia, in questa paziente, l'ipertiroidismo si è risolto spontaneamente dopo 4 anni, quando era ancora in corso il trattamento con Peginterferone. La paziente non ha avuto ripresa della malattia 7 anni dopo la prima diagnosi.

In conclusione, l'ipertiroidismo è meno comune dell'ipotiroidismo come conseguenza della terapia con Interferone. ( Xagena2010 )

Lowndes SA et al, Arch Dermatol 2010; 146: 1273-1275


Dermo2010 Onco2010 Farma2010


Indietro

Altri articoli

Gli studi di fase III nel setting adiuvante hanno riportato benefici significativi sia nella sopravvivenza libera da recidiva ( RFS...


I risultati degli studi PROUD-PV e CONTINUATION-PV hanno mostrato che il Ropeginterferone alfa-2b ( Besremi ) sembra essere più efficace...


Gli studi PROUD-PV e CONTINUATION-PV hanno confrontato il nuovo Interferone monopegilato Ropeginterferone alfa-2b ( Besremi ) con Idrossiurea, la terapia...


Risposte obiettive sono riportate dal 34-37% dei pazienti con melanoma avanzato naive a inibitori PD-1. Il preesistente infiltrato di cellule T...


EURAMOS-1, uno studio internazionale randomizzato e controllato, ha studiato la terapia di mantenimento con Interferone pegilato alfa-2b ( IFN-alfa-2b )...


La Collagenasi di Clostridium histolyticum è l'unico trattamento che la FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato per...


I tassi di risposta virologica sostenuta con Peginterferone - Ribavirina sono bassi nei pazienti con infezione da virus della epatite...


Le opzioni terapeutiche per i pazienti in cui è fallito un nuovo trattamento per l'epatite C sono limitati. EPIC(3) ha...


Il successo della terapia con Interferone pegilato ( PegIFN ) e Ribavirina ( RBV ) per l'epatite cronica C è...


Uno studio ha testato l’ipotesi che la combinazione di Tremelimumab e Interferone alfa-2b ( IntronA ) agendo attraverso meccanismi diversi...