La gravità dei sintomi della menopausa può influire sulle prestazioni cognitive di una donna


La menopausa è spesso accompagnata da una serie di sintomi che può sminuire la qualità di vita di una donna.
Un nuovo studio ha indicato che la gravità di alcuni di questi sintomi, in particolare la depressione e la disfunzione sessuale, era collegate alle prestazioni cognitive di una donna.

I risultati dello studio sono pubblicati su Menopause, la rivista di The North American Menopause Society ( NAMS ).

Sebbene la menopausa sia un fenomeno naturale, non tutte le donne di gruppi etnici la sperimentano allo stesso modo.

La frequenza e la gravità dei sintomi possono variare notevolmente da una donna all'altra.
Precedenti studi avevano valutato l'effetto di questi sintomi sul benessere fisico e mentale di una donna.

Un nuovo studio che ha coinvolto più di 400 donne ha valutato l'effetto della gravità dei sintomi della menopausa sulle prestazioni cognitive complessive e sui suoi cinque domini, tra cui orientamento, registrazione, attenzione, ricordo e abilità linguistiche e visuospaziali.

Nel nuovo studio i ricercatori hanno considerato la gravità della menopausa sulla base dei sintomi più comuni: disfunzione sessuale, sintomi vasomotori ( vampate di calore ), depressione e ansia.

E' emerso che le prestazioni cognitive delle donne sono sensibili alla gravità dei sintomi menopausali, in particolare depressione e disfunzione sessuale.
Nessuna associazione è stata identificata tra la gravità dei sintomi vasomotori e le prestazioni cognitive, sebbene altri studi avessero suggerito l'esistenza di tale associazione. ( Xagena2022 )

Fonte: North American Menopause Society ( NAMS ), 2022

Gyne2022 Neuro2022



Indietro

Altri articoli

Kerendia è un medicinale indicato per il trattamento della malattia renale cronica negli adulti affetti da diabete mellito di tipo...


L'Agenzia europea dei medicinali ( EMA ) ha approvato Kerendia ( Finerenone ), un antagonista non-steroideo del recettore dei mineralocorticoidi...


Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ), Comitato scientifico dell'Agenzia europea per i medicinali ( EMA...



Da uno studio è emerso che i pazienti con carcinoma uroteliale che hanno manifestato un evento avverso immuno-correlato dopo il...


I risultati di uno studio hanno dimostrato che Lenvatinib ( Lenvima ) più Pembrolizumab ( Keytruda ) non hanno dimostrato...


La combinazione di Trastuzumab deruxtecan ( fam-Trastuzumab deruxtecan-nxki; Enhertu ) e Nivolumab ( Opdivo ) ha dimostrato attività antitumorale tra...


Il trattamento neoadiuvante con Enfortumab vedotin ( Padcev ) ha dimostrato un'attività promettente tra i pazienti non-idonei al Cisplatino con...


Palbociclib ( Ibrance ) è un inibitore della chinasi 4 e 6 ciclino-dipendente approvato per il tumore mammario avanzato. Nel...