Coinvolgimento del tratto gastrointestinale superiore nella malattia di Crohn: risultati istopatologici ed endoscopici


Gli studi che descrivono la prevalenza della malattia di Crohn del tratto gastrointestinale superiore e i suoi cambiamenti istopatologici hanno fornito risultati contraddittori a causa di diverse definizioni utilizzate per il coinvolgimento del tratto gastrointestinale superiore, popolazioni diverse, e indicazioni variabili per l'endoscopia.
È stata esaminata la letteratura su reperti endoscopici e lesioni istologiche nella mucosa gastrica e duodenale di pazienti con malattia di Crohn accertata.

Sono stati cercati gli studi sui risultati delle biopsie gastroduodenali in pazienti con malattia di Crohn dal 1970 al 2014.
Sono stati inclusi tutti gli studi retrospettivi e prospettici che hanno riguardato gli adulti, ed è stata calcolata la prevalenza dei risultati endoscopici e istopatologici più comuni tra i pazienti con malattia di Crohn generale e malattia di Crohn del tratto gastrointestinale superiore.

Su 385 articoli identificati, sono stati inclusi 20 studi.
In totale 2.511 pazienti avevano malattia di Crohn e 815 avevano malattia di Crohn del tratto gastrointestinale superiore.

Nel gruppo malattia di Crohn, il reperto istopatologico più comune era l’infiammazione gastrica non-specifica nel 32% dei pazienti, seguita da granuloma gastrico nel 7.9%.
La gastrite focale era diffusa nel 30.9% dei pazienti.

Nel gruppo con malattia di Crohn del tratto gastrointestinale superiore, l’infiammazione gastrica era presente nell’84% dei pazienti, seguita da infiammazione duodenale nel 28.2% e granuloma gastrico nel 23.2%.

Il risultato endoscopico gastrico più comune nei pazienti con malattia di Crohn è stato l'eritema nel 5.9%, seguito da erosioni nel 3.7%.
I reperti endoscopici duodenali hanno incluso ulcere ed eritema, rispettivamente, nel 5.3% e 3.0% dei pazienti.

In conclusione, è stata trovata una prevalenza del 34% per malattia di Crohn che coinvolge il tratto gastrointestinale superiore attraverso 20 studi.
L’endoscopia superiore di routine con biopsia del tratto gastrointestinale superiore nella pratica diagnostica dei pazienti con malattia di Crohn può classificare correttamente la distribuzione e l'estensione della malattia. ( Xagena2015 )

Diaz L et al, South Med J 2015; 108: 695-700

Gastro2015



Indietro

Altri articoli

I sopravvissuti a trapianto di sangue o di midollo ( BMT ) sono a maggior rischio di successive neoplasie maligne...


Le firme genomiche che contribuiscono all'elevato carico mutazionale del tumore ( TMB-H ) indipendentemente dal deficit di riparazione del mismatch...


Rispetto ad altri anticoagulanti orali diretti, Apixaban è risultato associato a tassi più bassi di sanguinamento gastrointestinale ma tassi simili...


Sunitinib ( Sutent ), un inibitore multitarget della tirosin-chinasi ( TKI ), è approvato per il tumore stromale gastrointestinale (...


Tra gli anticoagulanti orali diretti ( DOAC ) per la fibrillazione atriale, Apixaban ( Eliquis ) può comportare un minor...


Ayvakyt, il cui principio attivo è Avapritinib, è un medicinale antitumorale usato per il trattamento del tumore stromale del tratto...


L'obiettivo di una ricerca è stato quello di studiare l'incidenza di cancro gastrico attribuito a metaplasia intestinale gastrica, e convalidare...


Qinlock, il cui principio attivo è Ripretinib, è un medicinale antitumorale usato per il trattamento del tumore stromale gastrointestinale (...


Mutazioni primarie o secondarie in KIT o nel recettore alfa del fattore di crescita derivato dalle piastrine ( PDGFRA )...


I tassi di sanguinamento gastrointestinale per anticoagulanti orali diretti ( DOAC ) e Warfarin ( Coumadin ) sono stati ampiamente...