Obesità materna, aumento di peso in gravidanza e peso alla nascita e rischio di cancro del colon-retto


Il cancro del colon-retto è una delle principali cause di morte per tumore in tutto il mondo. L'obesità è un fattore di rischio consolidato per il cancro colorettale e le origini fetali o dello sviluppo dell'obesità possono essere alla base del suo effetto sul cancro in età adulta.

Sono state esaminate le associazioni di obesità materna, aumento di peso in gravidanza e peso alla nascita e carcinoma del colon-retto nella prole adulta.

The CHDS ( Child Health and Development Studies ) è una coorte prospettica di donne che hanno ricevuto cure prenatali tra il 1959 e il 1966 a Oakland, California ( n=18 751 nati vivi tra 14 507 madri ).
Le informazioni cliniche sono state estratte dalle cartelle cliniche delle madri 6 mesi prima della gravidanza fino al parto.
Le diagnosi di tumore colorettale nella prole adulta ( età di18 anni o maggiore ) sono state accertate fino al 2019 mediante collegamento con il California Cancer Registry.

A 68 figli è stato diagnosticato il tumore del colon e del retto in 738 048 anni-persona di follow-up e la metà ( 48.5% ) è stata diagnosticata nelle persone di età inferiore ai 50 anni.

L'obesità materna ( indice BMI [ indice di massa corporea ] maggiore o uguale a 30 kg/m2 ) ha aumentato il rischio di cancro colon-retto nella prole ( hazard ratio aggiustato, aHR=2.51, IC 95% 1.05-6.02 ).

L'aumento di peso totale ha modificato l'associazione del tasso di aumento precoce di peso precoce ( RERI -4.37, IC 95% da -9.49 a 0.76 ), suggerendo che una crescita discordante dall'inizio alla fine della gravidanza aumenta il rischio.
E' stata riscontrata una associazione elevata con il peso alla nascita ( maggiore o uguale a 4000 g: aHR=1.95, IC 95% da 0.8 a 4.38 ).

In conclusione, i risultati hanno indicato che gli eventi in utero sono importanti fattori di rischio per il cancro del colon e del retto, e possono contribuire ad aumentare i tassi di incidenza nei più giovani adulti. ( Xagena2022 )

Murphy CC et al, Gut 2022;71:1332-1339

Gyne2022 Endo2022 Pedia2022 Gastro2022 Onco2022



Indietro

Altri articoli

L’intervento sullo stile di vita pre-concezionale ha il potenziale di ridurre il diabete mellito gestazionale, ma mancano dati di studi...


Nonostante la ben nota associazione tra disturbi ipertensivi della gravidanza e malattie cardiovascolari, esistono dati limitati su quali specifiche diagnosi...


La malaria nel primo trimestre di gravidanza è associata a esiti avversi della gravidanza. Le terapie combinate a base di...


Gli esiti tra i pazienti con tumori associati alla gravidanza ( diagnosticati durante la gravidanza o 1 anno dopo il...


Il rischio di diabete di tipo 2 tra le donne con intolleranza al glucosio durante la gravidanza che non soddisfa...


Gli esiti avversi della gravidanza nelle donne con sindrome di Sjögren primaria sono stati valutati solo retrospettivamente utilizzando metodi eterogenei...


Una precedente pubblicazione sugli esiti della gravidanza di madri esposte a OnabotulinumtoxinA ( OnaB-A; Botox ) ha dimostrato che la...


Non è chiaro se la vaccinazione durante la gravidanza possa ridurre il carico di malattie del tratto respiratorio inferiore associate...


La nascita pretermine è la principale causa di mortalità e morbilità neonatale. Le donne che hanno avuto un precedente parto...


L'incidenza della trombosi venosa superficiale ( SVT ) delle gambe e il conseguente rischio di tromboembolia venosa durante la gravidanza...