L'Aspirina a basso dosaggio appare ridurre il rischio di cancro al seno


Le donne con diabete mellito di tipo 2, trattate con Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) a basso dosaggio, hanno presentato una minore incidenza di tumore alla mammella rispetto alle donne che non hanno assunto Aspirina.

L'Aspirina a basso dosaggio è comunemente impiegata per prevenire la malattia cardiovascolare nelle persone con diabete mellito, ma la sua associazione con i tumori rimane controversa.

Studi prospettici hanno dato risultati misti; l'Aspirina è ritenuta non avere associazione, ridurre il rischio o aumentare il rischio di cancro al seno.

La maggior parte di questi studi si è concentrata sulla popolazione generale e nessuno studio ha preso in esame in modo esclusivo il diabete mellito.
Il diabete è equivalente alla malattia cardiovascolare, e il tasso di prescrizione di Aspirina nella prevenzione secondaria della malattia cardiovascolare è di circa il 90%.

Lo studio ha riguardato 148.739 pazienti con diabete mellito a Taiwan; di questi, 24.101 avevano fatto uso di Aspirina e 24.101 erano non-utilizzatrici.

Il follow-uop è stato di 14 anni.

La dose di Aspirina assunta dalle donne variava da 75 a 165 mg al giorno; l'età media dei partecipanti era di 63.3 anni.

I ricercatori hanno scoperto che il rischio di tumore alla mammella era minore tra le donne che avevano assunto Aspirina ( hazard ratio, HR = 0.77; IC 95%, 0.68-0.89 ) in un modello non-aggiustato.

Dopo adeguamento per età, indice di comorbidità di Charlson, ipertensione e iperlipidemia, il rischio per il cancro alla mammella è risultato sempre inferiore nelle utilizzatrici di Aspirina.

Solo una dose cumulativa di Aspirina superiore a 88.900 mg per un periodo medio di 8.5 anni ( inferiore a 30 mg/die ) è stata riscontrata ridurre il rischio di carcinoma mammario ( HR=0.53, IC 95%, 0.43-0.67 ).

E' stato anche osservato che l'incidenza di tumore alla mammella sembra ridursi dopo un anno di utilizzo di Aspirina, con una continua divergenza delle curve cumulative per tutto il periodo di follow-up.

Oltre al suo ruolo nella prevenzione cardiovascolare, l'Aspirina sembra essere un promettente candidato per prevenire il cancro, in particolare nei pazienti con diabete mellito.

Questo è il primo studio che ha verificato se l'Aspirina fosse in grado di ridurre il rischio di cancro al seno nelle pazienti con diabete mellito.

I pazienti con diabete mellito di tipo 2 presentano un aumentato rischio di tumore, tra cui il cancro alla mammella e la mortalità per cause oncologiche.

Altri studi hanno anche indicato che l'Aspirina a basso dosaggio riduce il rischio di diversi tumori, tra cui il cancro alla prostata e al polmone.

Nell'aprile del 2016, l'USPSTF ( U.S. Preventive Services Task Force ) ha raccomandato l'uso dell'Aspirina a basso dosaggio nella prevenzione primaria di diverse malattie, tra cui il cancro del colon-retto. ( Xagena2017 )

Fonte: Journal of Women's Health, 2017

Onco2017 Gyne2017 Farma2017


Indietro

Altri articoli

Nonostante il diffuso uso di integratori alimentari durante il trattamento del tumore, esistono pochi dati empirici in merito alla loro...


Le pazienti con tumore mammario HER2-positivo che hanno ricevuto due o più terapie precedenti per la malattia avanzata hanno poche...


Tra le donne sottoposte a chemioterapia per carcinoma mammario in fase iniziale, l'esposizione alle statine ha ridotto del 66% il...


Studi di chemioterapia adiuvante ad alte dosi ( HDCT ) non sono riusciti a mostrare un beneficio in termini di...


Alpelisib è un inibitore di PI3K alfa-specifico che ha mostrato efficacia nel trattamento dei carcinomi mammari avanzati positivi al recettore...


Uno studio prospettico ha mostrato che l'impiego di integratori antiossidanti durante la chemioterapia, oltre a Ferro e Vitamina B12,...


Il trattamento endocrino è raccomandato dalle linee guida cliniche come opzione di trattamento preferita per le donne in premenopausa e...


Lo studio WECARE ( Women's Environmental Cancer and Radiation Epidemiology ) ha dimostrato l'importanza della storia familiare di cancro al...


Una analisi secondaria di uno studio randomizzato ha evidenziato che le donne con diagnosi di tumore alla mammella che hanno...


Vi è incertezza sul programma ottimale di trattamento adiuvante del carcinoma mammario con inibitori dell'aromatasi e nessuno studio ha confrontato direttamente i tre inibitori dell'aromatasi Anastrozolo ( Arimidex...