La vaccinazione HPV quadrivalente non è associata a rischio di sclerosi multipla e altre malattie demielinizzanti del sistema nervoso centrale


Case report hanno suggerito un legame tra vaccinazione per il papillomavirus umano ( HPV ) e lo sviluppo della sclerosi multipla e di altre malattie demielinizzanti.

Si è indagato se la vaccinazione HPV quadrivalente ( qHPV ) sia associata a un aumentato rischio di sclerosi multipla e altre malattie demielinizzanti mediante Registri nazionali in cui è stata individuata una coorte di donne di età compresa tra 10 anni e 44 anni in Danimarca e Svezia, seguite dal 2006 al 2013, con informazioni sulle vaccinazioni qHPV e dati sulle diagnosi incidenti di sclerosi multipla e altre malattie demielinizzanti.
L'analisi primaria ha utilizzato un disegno di coorte con partecipanti allo studio vaccinate e non vaccinate.
Un'analisi secondaria ha utilizzato un disegno con solo i casi.
Entrambe le analisi hanno usato un periodo di rischio di 2 anni a seguito della vaccinazione.

Gli esiti primari erano la sclerosi multipla e un endpoint composito di altre malattie demielinizzanti.

I rapporti dei tassi di incidenza sono stati stimati confrontando i tassi di eventi nel periodo di rischio di 2 anni successivi alla vaccinazione e nei periodi di tempo senza vaccinazione.

Lo studio ha coinvolto 3.983.824 donne, tra le quali 789.082 hanno ricevuto in totale di 1.927.581 dosi di vaccino qHPV.

Durante il follow-up, sono stati identificati 4.322 casi di sclerosi multipla e 3.300 casi di altre malattie demielinizzanti, di cui 73 e 90, rispettivamente, si sono verificati durante il periodo di rischio.

Nell'analisi di coorte, non vi è stato alcun aumento del rischio di sclerosi multipla ( tassi grezzi di incidenza, 6.12 eventi per 100.000 anni-persona e 21.54 eventi per 100.000 anni-persona per i periodi vaccinati e non-vaccinati; rate ratio aggiustato, RR=0.90 ) o di altre malattie demielinizzanti ( tassi grezzi di incidenza, 7.54 eventi per 100.000 anni-persona e 16.14 eventi per 100.000 anni-persona; rate ratio aggiustato, RR=1.00 ) associati alla vaccinazione qHPV.

Allo stesso modo, non è stato trovato alcun aumento del rischio con il disegno di soli casi ( sclerosi multipla: tasso di incidenza, 1.05; altre malattie demielinizzanti: tasso di incidenza, 1.14 ).

In conclusione, in questo studio con copertura nazionale di due Paesi scandinavi, la vaccinazione qHPV non è stata associata con lo sviluppo della sclerosi multipla o altre malattie demielinizzanti.
Questi risultati non supportano i timori circa una relazione causale tra la vaccinazione qHPV e le malattie demielinizzanti. ( Xagena2015 )

Scheller NM et al, JAMA 2015;313:54-61

Inf2015 Neuro2015 Farma2015


Indietro

Altri articoli

Le opzioni di trattamento tardivo per le pazienti con tumore ovarico sono poche, con la percentuale di pazienti che ottengono...


Gli studenti universitari hanno alti tassi di carriage ( trasporto ) faringeo di Neisseria meningitidis. L’interruzione dell’acquisizione del carriage è...


Il vaccino quadrivalente per il papillomavirus umano ( HPV ) è raccomandato per tutte le ragazze e le donne dai...


E' emersa evidenza che il vaccino anti-HPV ( papillomavirus umano ) previene una infezione respiratoria incurabile nei bambini. L'incidenza di papillomatosi...


Il vaccino ProQuad è indicato per la vaccinazione simultanea contro morbillo, parotite, rosolia e varicella, in soggetti a partire dai...


ProQuad è indicato per la vaccinazione simultanea contro morbillo, parotite, rosolia e varicella, in soggetti a partire dai 12 mesi...


Menveo è un vaccino indicato per l’immunizzazione attiva di bambini ( di età pari o superiore ai 2 anni ),...


I vaccini meningococcici coniugati proteggono gli individui direttamente, ma possono anche conferire protezione di gruppo interrompendo la trasmissione del carriage...


La Commissione Europea ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio del vaccino quadrivalente anti-HPV Gardasil per la prevenzione delle lesioni anali...