Agopuntura nei pazienti con rinite allergica stagionale


L'agopuntura è spesso usata per trattare la rinite allergica stagionale, nonostante le limitate evidenze scientifiche.

Sono stati valutati gli effetti dell'agopuntura nei pazienti con rinite allergica stagionale in uno studio multicentrico, randomizzato e controllato, che ha coinvolto 46 medici specializzati in 6 cliniche ospedaliere e 32 ambulatori privati.

I pazienti esaminati sono stati 422 soggetti con rinite allergica stagionale e sensibilizzazione IgE al polline di betulla e graminacee.

I trattamenti effettuati sono stati agopuntura più farmaco di salvataggio ( Cetirizina [ Zirtec ] ) ( n=212 ), agopuntura simulata più farmaco di salvataggio ( n=102 ), o farmaco di salvataggio da solo ( n=108 ).
Sono stati forniti 12 trattamenti nell’arco di 8 settimane nel primo anno.

Sono stati misurati i cambiamenti nel punteggio totale alla scala RQLQ ( Rhinitis Quality of Life Questionnaire ) e nel punteggio del farmaco di salvataggio ( RMS ) dal basale alla settimana 7 e 8 e alla settimana 16 nel primo anno e alla settimana 8 nel secondo anno dopo la randomizzazione, con margini di non-inferiorità predefiniti di -0.5 punti ( RQLQ ) e -1.5 punti ( RMS ).

Rispetto all’agopuntura simulata e con il farmaco di salvataggio, l'agopuntura era associata a un miglioramento nel punteggio RQLQ ( differenza media tra agopuntura simulata vs agopuntura, 0.5 punti, P minore di 0.001; differenza media tra farmaco di salvataggio vs agopuntura, 0.7 punti, P minore di 0.001 ) e RMS ( differenza media tra agopuntura simulata vs agopuntura, 1.1 punti, P minore di 0.001; differenza media tra farmaco di salvataggio vs agopuntura, 1.5 punti, P minore di 0.001 ).

Non ci sono state differenze dopo 16 settimane nel primo anno.
Dopo la fase di 8 settimane di follow-up nel secondo anno, sono stati notati piccoli miglioramenti che hanno favorito l'agopuntura reale sulla procedura simulata ( differenza media RQLQ, 0.3 punti, P=0.032; differenza media RMS, 1.0 punti, P=0.018 ).

Lo studio non era dimensionato per rilevare gli eventi avversi rari, e i valori RQLQ e RMS erano bassi al basale.

In conclusione, l'agopuntura ha portato a miglioramenti statisticamente significativi nelle misure riguardanti la qualità di vita e l’uso di antistaminici dopo 8 settimane di trattamento a confronto con l’agopuntura simulata e con il farmaco di salvataggio da solo, ma i miglioramenti potrebbero non essere clinicamente significativi. ( Xagena2013 )

Brinkhaus B et al, Ann Intern Med 2013; 158: 225-234

Pneumo2013 Med2013 Farma2013


Indietro

Altri articoli

Uno studio ha mostrato che le persone con grave costipazione cronica possono ottenere sollievo da una nuova tecnica di agopuntura. Dopo...


Si è determinata l'efficacia dell'agopuntura per la gestione delle vampate di calore nelle donne con cancro al seno. È stato...


La neuropatia periferica è la tossicità dose-limitante di Bortezomib ( Velcade ) nei pazienti con mieloma multiplo. Sono state esaminate...


È stata valutata l'efficacia della agopuntura per la fatigue ( senso di spossatezza ) correlata al cancro nelle pazienti con...


È stato condotto uno studio con lo scopo primario di valutare se l’agopuntura fosse in grado di ridurre il dolore...


Donne con carcinoma mammario trattate con inibitori dell’aromatasi potrebbero andare incontro a sintomi articolari che possono portare all’interruzione della terapia....


L’agopuntura è un popolare trattamento complementare e alternativo per il dolore cronico della schiena.Recenti studi Europei suggeriscono benefici simili nel...


L'obiettivo primario di uno studio è stato quello di esaminare se una settimana di agopuntura auricolare continua potesse ridurre il...


Ricercatori del Duke University Medical Center hanno valutato l’efficacia dell’agopuntura nel trattamento della cefalea cronica.La revisone ha riguardato 31 studi.La...