Farmaci anticolinergici nell’asma e nella BPCO


I farmaci anticolinergici hanno impieghi come broncodilatatori nel trattamento delle malattie ostruttive delle vie aeree, nell’asma e soprattutto nella broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ).

Gli anticolinergici approvati per l’uso clinico sono congeneri sintetici dell’ammonio quaternario dell’Atropina, e comprendono: Ipratropio ( Atem ), Oxitropio ( Oxivent ) e Tiotropio ( Spiriva ).

L’Ipratropio e l’Oxitropio presentano durata d’azione relativamente breve ( 4-8 ore ).
Questi due farmaci sono stati ampiamente impiegati per molti anni da soli o associati a farmaci beta-adrenergici a breve durata d’azione, come Albuterolo ( detto anche Salbutamolo ) e Fenoterolo, sia per le esacerbazioni acute dell’ostruzione delle viea aeree che nella terapia di mantenimento della malattia stabile.

Il Tiotropio ha invece una durata d’azione di almeno 1-2 giorni, e trova impiego nella terapia di mantenimento della BPCO. ( Xagena2006 )

Gross NJ et al, Eur J Pharmacol 2006; 533: 36-39


Pneumo2006 Farma2006


Indietro

Altri articoli

Un nuovo studio ha fornito la più forte evidenza che i farmaci anticolinergici possono aumentare il rischio di demenza negli...


La maggior parte dei decessi nella broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) sono dovute a cause cardiovascolari. Diversi grandi studi...


E’ stata valutata l'efficacia e la sicurezza di OnabotulinumtoxinA ( Botox ) per il trattamento della iperattività detrusoriale neurogena (...


L’Agenzia regolatoria statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato l'uso di Onabotulinumtoxina A ( Botox ) per...


La maggior parte dei decessi nella BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) sono dovuti a cause cardiovascolari. Diversi grandi studi...


Una percentuale compresa tra 16% e 45% degli adulti mostra sintomi di vescica iperattiva, urgenza minzionale con incontinenza urinaria da...


Uno studio longitudinale ha trovato un'associazione tra l'uso di farmaci con effetti anticolinergici e significativo declino cognitivo ed aumento della...


La BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) è sempre stata considerata un disturbo sistemico complesso con varie co-morbidità, soprattutto cardiovascolari,...


Nonostante l’alta assunzione di farmaci con proprietà anticolinergiche da parte delle persone anziane, gli effetti sul declino cognitivo e la...


Pochi studi hanno esaminato la prevalenza degli effetti avversi anticolinergici dei farmaci antipsicotici.Ricercatori del Seacroft Hospital, a Leeds ( Gran...