Discinesia indotta da Levodopa nella malattia di Parkinson


È stata valutata la frequenza della discinesia in una coorte di pazienti con malattia di Parkinson basata sulla popolazione.
La discinesia complica il trattamento con Levodopa e incide sulla qualità di vita.

Utilizzando la coorte del 1991-2010 con parkinsonismo incidente della popolazione di Olmsted County ( MN; Stati Uniti ) ( n=669 ), accessibile tramite il Rochester Epidemiology Project, sono stati identificati i pazienti con malattia di Parkinson e le informazioni correlate alla discinesia correlate alla Levodopa.

Su 309 pazienti con malattia di Parkinson ( 46.4% con parkinsonismo ), 279 ( 90.3% ) hanno ricevuto Levodopa.
La maggior parte (2 30/279; 82.4% ) era stata trattata da un neurologo della Mayo Clinic.
L'età media dei 309 pazienti con malattia di Parkinson al momento della diagnosi era di 74.1 anni.

L’età mediana di inizio della somministrazione di Levodopa in questa coorte era di 75 anni e la durata mediana del trattamento con Levodopa era di 6 anni.

La discinesia è stata documentata in 84 pazienti su 279 ( 30.1% ). Il tempo mediano tra l'inizio della somministrazione di Levodopa e l'insorgenza della discinesia era di 4 anni; i pazienti con discinesia ( 65.5%; 55/84 ) l'hanno sviluppata entro 5 anni dall'inizio della somministrazione di Levodopa ( 9 entro il primo anno ).

La discinesia era lieve in 57/84 ( 67.9% ), moderata in 16/84 ( 19.1% ) e grave in 9/84 ( 10.7% ); la gravità non è stata segnalata in 2 casi.
La gravità della discinesia ha portato ad aggiustamenti della Levodopa o a iniziare con Amantadina nel 60.7% dei casi ( 51/84 di quelli con discinesia ), con miglioramento in 23/51 ( 45.1% ).

Sono stati sottoposti 13 pazienti con discinesia a stimolazione cerebrale profonda, riportando un netto miglioramento.

L'autopsia ha confermato la demenza a corpi di Lewy in 7 casi sottoposti ad autopsia.

La discinesia indotta da Levodopa ha colpito il 30% dei pazienti con malattia di Parkinson nella coorte.
I neurologi della Mayo Clinic a favore dell'ottimizzazione del dosaggio della Levodopa hanno trattato la maggior parte dei pazienti.
La discinesia è risultata grave nel 3.2% di tutti i pazienti trattati con Levodopa con malattia di Parkinson ( 10.7% di tutti i pazienti con discinesia ) con marcato miglioramento tra quelli trattati con stimolazione cerebrale profonda. ( Xagena2018 )

Turcano P et al, Neurology 2018; 91: e2238-e2243

Neuro2018 Farma2018


Indietro

Altri articoli

La Levodopa è il trattamento principale per i sintomi della malattia di Parkinson. Determinare se la Levodopa abbia anche un...


I pazienti con malattia di Parkinson trattati cronicamente con Levodopa hanno comunemente un inizio ritardato o imprevedibile dei benefici dopo...


È stata valutata la relazione tra lo sviluppo della discinesia indotta da Levodopa ( LID ) e i cambiamenti longitudinali...


Si è determinato se aumentare le dosi fisse di Carbidopa di 65 o 105 mg ( ODM-101/65 e ODM-101/105 )...


Il trattamento con Levodopa nella malattia di Parkinson può contribuire a diminuire la pressione aortica centrale ( CAP ), che...


Sono stati riportati i risultati di una indagine, effettuata in Italia, volta a quantificare l'attuale livello di diffusione del...


Sono stati pubblicati i risultati di uno studio di fase 2 riguardanti Dipraglurant, un candidato farmaco per i pazienti con...


È stato valutato l'effetto del gel intestinale Levodopa-Carbidopa ( sospensione enterale Carbidopa-Levodopa; Duopa; Duodopa ) nei pazienti con malattia di...


Diversi studi sul gel intestinale Levodopa-Carbidopa ( LCIG; Duodopa ) hanno mostrato una riduzione significativa del tempo OFF e un...