L'aumento della dose di Carbidopa con Levodopa ed Entacapone migliora il tempo off in uno studio randomizzato


Si è determinato se aumentare le dosi fisse di Carbidopa di 65 o 105 mg ( ODM-101/65 e ODM-101/105 ) in combinazione con 75, 100, 125 o 150 mg di Levodopa e 200 mg di Entacapone possa migliorare il tempo off nella malattia di Parkinson con fluttuazioni, rispetto alla combinazione standard di Levodopa / Carbidopa 4:1 con i consueti 200 mg di Entacapone durante un periodo di trattamento di 4 settimane.

È stato condotto uno studio randomizzato, in doppio cieco, con controllo attivo, crossover, multicentrico, di fase II, in pazienti con malattia di Parkinson con fluttuazioni.
Sono stati randomizzati nello studio 117 pazienti ( età media 67.0 anni, tempo off giornaliero di 5.3 ore, dose giornaliera media di Levodopa 610 mg ).
I cambiamenti medi aggiustati dai tempi off al basale sono stati durante ODM-101/65, -1.53 ore ( P=0.02 vs Levodopa / Carbidopa ed Entacapone [ LCE ] ), durante ODM-101/105, -1.57 ore ( P=0.01 vs LCE ) e durante LCE -0.91 ore.

Le variazioni del tempo ON giornaliero senza discinesia sono state 1.54 ore ( P=0.005 vs LCE ), 1.38 ore ( P=0.0214 vs LCE ) e 0.69 ore, rispettivamente.
Le variazioni del tempo ON con discinesia sono state inferiori a 0.1 ore e non significativamente differenti tra i trattamenti.

Nei pazienti con genotipi COMT ad alta attività Val/Met o Val/Val, il tempo OFF è stato ridotto di più con ODM-101/65 e ODM-101/105 rispetto a LCE ( P=0.015 e P=0.006 ).

Non è stata osservata nessuna differenza tra i trattamenti riguardo a sicurezza e tollerabilità.
Gli effetti avversi più comuni correlati al trattamento sono stati nausea, vertigini, diminuzione dell'effetto del farmaco e discinesia, che nella maggior parte dei casi erano di gravità lieve o moderata.
Eventi avversi gravi correlati al trattamento sono stati diarrea ( ODM-101/105 e LCE ) e ischemia miocardica e aumento della creatinchinasi del sangue ( LCE ).

L'aumento della dose di Carbidopa in combinazione con Levodopa ed Entacapone deve essere considerato nel trattamento della malattia di Parkinson variabile per migliorare i tempi OFF giornalieri.
La genotipizzazione dei pazienti con malattia di Parkinson secondo l'attività di COMT può migliorare le strategie di trattamento individuali. ( Xagena2019 )

Trenkwalder C et al, Neurology 2019; 92: e1487-e1496

Neuro2019 Farma2019


Indietro

Altri articoli

La Levodopa è il trattamento principale per i sintomi della malattia di Parkinson. Determinare se la Levodopa abbia anche un...


I pazienti con malattia di Parkinson trattati cronicamente con Levodopa hanno comunemente un inizio ritardato o imprevedibile dei benefici dopo...


È stata valutata la relazione tra lo sviluppo della discinesia indotta da Levodopa ( LID ) e i cambiamenti longitudinali...


È stata valutata la frequenza della discinesia in una coorte di pazienti con malattia di Parkinson basata sulla popolazione. La...


Il trattamento con Levodopa nella malattia di Parkinson può contribuire a diminuire la pressione aortica centrale ( CAP ), che...


Sono stati riportati i risultati di una indagine, effettuata in Italia, volta a quantificare l'attuale livello di diffusione del...


Sono stati pubblicati i risultati di uno studio di fase 2 riguardanti Dipraglurant, un candidato farmaco per i pazienti con...


È stato valutato l'effetto del gel intestinale Levodopa-Carbidopa ( sospensione enterale Carbidopa-Levodopa; Duopa; Duodopa ) nei pazienti con malattia di...


Diversi studi sul gel intestinale Levodopa-Carbidopa ( LCIG; Duodopa ) hanno mostrato una riduzione significativa del tempo OFF e un...