Associazione di apnea ostruttiva del sonno pediatrica con pressione elevata e ipertensione ortostatica nell'adolescenza


Sebbene le linee guida pediatriche abbiano delineato soglie aggiornate per la pressione arteriosa elevata ( eBP ) nei giovani e le linee guida per adulti abbiano riconosciuto l'apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) come un fattore di rischio stabilito per la pressione elevata, l'associazione relativa dell'apnea ostruttiva del sonno pediatrica con la pressione elevata adolescenziale rimane inesplorata.

È stata valutata l'associazione dell'apnea ostruttiva del sonno pediatrica con la pressione elevata e la sua reattività ortostatica nell'adolescenza.
Al basale di questo studio di coorte basato sulla popolazione ( Penn State Child Cohort ) nel 2000-2005, è stato studiato un campione casuale di 700 bambini di età compresa tra 5 e 12 anni della popolazione generale.
In totale 421 partecipanti ( 60.1% ) sono stati seguiti nel periodo 2010-2013 dopo 7.4 anni da adolescenti ( età 12-23 anni ).

Gli esiti erano il punteggio dell'indice di apnea-ipopnea ( AHI ), accertato tramite polisonnografia condotta in laboratorio; pressione elevata misurata nella posizione seduta identificata utilizzando i criteri pediatrici raccomandati dalle linee guida; iperreattività ortostatica identificata con pressione arteriosa valutata in posizione supina e in piedi; e tessuto adiposo viscerale valutato tramite assorbimetria a raggi X a doppia energia.

Tra i 421 partecipanti ( età media al follow-up, 16.5 anni ), 227 ( 53.9% ) erano maschi e 92 ( 21.9% ) erano minoranze etniche.

Un AHI persistente di 2 o più dall'infanzia è risultato longitudinalmente associato con pressione elevata adolescenziale ( odds ratio, OR=2.9 ), mentre un indice AHI in remissione di 2 o più non lo è stato ( OR=0.9 ).

L'apnea ostruttiva del sonno adolescenziale è stata associata a pressione elevata in modo dose-risposta; tuttavia, l'associazione di un indice AHI da 2 a meno di 5 tra gli adolescenti non è risultata significativa ( OR=1.5 ) e quella di un indice AHI di 5 o più è stata circa 2 volte ( OR=2.3 ) dopo aggiustamento per il tessuto adiposo viscerale.

Un indice AHI di 5 o più ( OR=3.1 ), ma non compreso tra 2 e meno di 5 ( OR=1.3 ), è stato associato a iperreattività ortostatica tra gli adolescenti anche dopo aggiustamento per il tessuto adiposo viscerale.

L'apnea ostruttiva del sonno infantile non è stata associata a elevata pressione adolescenziale nelle partecipanti di sesso femminile, mentre il rischio di apnea ostruttiva del sonno e di pressione elevata è stato maggiore nei partecipanti di sesso maschile.

I risultati di questo studio di coorte suggeriscono che l'apnea ostruttiva del sonno infantile è associata all'ipertensione adolescenziale solo se persiste durante questo periodo di sviluppo.
L'adiposità viscerale spiega gran parte, ma non tutto, il rischio di ipertensione associato all' apnea ostruttiva del sonno adolescenziale, che è maggiore negli individui di sesso maschile. ( Xagena2021 )

Fernandez-Mendoza J et al, JAMA Cardiol 2021; 6: 1144-1151

Cardio2021 Neuro2021 Pedia2021



Indietro

Altri articoli

La frammentazione del sonno indotta da risvegli ripetitivi è un segno distintivo dell'apnea ostruttiva del sonno ( OSA ). La...


Uno studio ha evidenziato una associazione indipendente tra apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) e presenza e burden di...


Molti pazienti con BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) soffrono di apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) e obesità,...


I bambini con apnea ostruttiva del sonno hanno presentato in tempi successivi un aumento del rischio di ipertensione nel caso...


I bambini con apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) sono a maggior rischio di enuresi notturna. Tuttavia, mancano studi...


L'efficacia dei trattamenti chirurgici per l'apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) è variabile se si considera solo l'indice AHI...


Il trattamento con pressione positiva delle vie aeree è stato associato a una minore probabilità di malattia di Alzheimer incidente...


La Commissione Europea ha approvato Sunosi ( Solriamfetol ) per migliorare la veglia e ridurre l'eccessiva sonnolenza diurna ( EDS...


Sunosi, che contiene il principio attivo Solriamfetol, è un medicinale indicato per migliorare lo stato di veglia e ridurre l’eccessiva...