Gli antagonisti dei leucotrieni non forniscono benefici aggiuntivi nella terapia dell’asma cronica


Studi controllati indicano che gli antagonisti dei recettori dei leucotrieni possono migliorare la funzione polmonare e ridurre l’assunzione per os o per inalazione dei corticosteroidi nell’asma.
Lo studio ha valutato se il Montelukast, un antagonista dei recettori leucotrienici, può migliorare i sintomi o la funzione polmonare nei pazienti con asma cronica sintomatica, che già assumono i corticosteroidi.
Ad un totale di 100 pazienti con asma e con sintomi, nonostante il trattamento con corticosteroidi inalati, è stato anche somministrato Montelukast (10 mg) per 14 giorni.
L’impiego aggiuntivo del Montelukast non ha prodotto alcun vantaggio in questi pazienti.

Robinson DS et al, Lancet 2001; 357: 2007-2011

Xagena2001


Indietro

Altri articoli

Le iniezioni di plasma ricco di piastrine sono utilizzate come trattamento per la tendinopatia achillea cronica della porzione mediana, ma...


Pulmicort Turbuhaler contiene il principio attivo Budesonide, appartenente al gruppo dei corticosteroidi. La Budesonide ha un effetto antinfiammatorio e trova...


Uno studio ha verificato l'ipotesi che nelle persone con emicrania episodica, l'asma possa essere un fattore di rischio per...


Coloro che soffrono di asma e di emicrania episodica, possono presentare un rischio doppio di sviluppare emicrania cronica, definita come...


Relvar Ellipta, i cui principi attivi sono Fluticasone furoato e Vilanterolo, trova indicazione nel trattamento regolare dell’asma negli adulti e...


Molti pazienti con asma o broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) ricevono routinariamente una combinazione di un broncodilatatore per via...


La metalloproteinasi di matrice 12 ( MMP-12 ) è stata implicata nella patogenesi della broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO )...


La poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica ( CIDP ) è una malattia che causa debolezza e intorpidimento progressivi o recidivanti e...


I disturbi tendinei rappresentano il 30-50% di tutti i danni correlati all’attività fisica; le malattie degenerative croniche dei tendini (...


In precedenti revisioni Cochrane è stato dimostrato un aumento degli eventi avversi gravi sia con la regolare somministrazione di Formoterolo...