Efficacia e sicurezza di Entrectinib nel cancro al polmone non-a piccole cellule positivo alla fusione ROS1 localmente avanzato o metastatico


I riarrangiamenti genetici del proto-oncogene 1 recettore della tirosina chinasi ROS ( ROS1 ) sono driver oncogeni nel tumore polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ).
Sono stati riportati i risultati di una analisi integrata aggiornata di tre studi clinici di fase I o II ( ALKA-372-001, STARTRK-1 e STARTRK-2 ) dell'inibitore della tirosin-chinasi ROS1 Entrectinib ( Rozlytrek ) nel tumore NSCLC positivo alla fusione ROS1.

La popolazione valutabile per l'efficacia includeva adulti con tumore NSCLC localmente avanzato o metastatico ROS1-positivo con o senza metastasi al sistema nervoso centrale ( SNC ) che avevano ricevuto Entrectinib 600 mg o più per via orale una volta al giorno.

Gli endpoint co-primari erano il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) valutato da una revisione centrale indipendente in cieco, e la durata della risposta ( DoR ).
Gli endpoint secondari includevano sopravvivenza libera da progressione ( PFS ), sopravvivenza globale ( OS ), tasso di risposta obiettiva intracranica, durata della risposta intracranica, sopravvivenza senza progressione intracranica e sicurezza.

In totale, erano valutabili 161 pazienti con un follow-up di 6 mesi o più. La durata mediana del trattamento è stata di 10.7 mesi.

Il tasso di risposta globale è stato pari al 67.1% ( n=108 ) e le risposte sono state durature ( tasso di DoR a 12 mesi, 63%, DoR mediana 15.7 mesi ).

Il tasso di sopravvivenza libera da progressione a 12 mesi è stato del 55% ( PFS mediana 15.7 mesi ) e il tasso di sopravvivenza globale a 12 mesi è stato dell'81% ( OS mediana non-stimabile ).

In 24 pazienti con metastasi al sistema nervoso centrale misurabili al basale mediante revisione centrale indipendente in cieco, il tasso di risposta globale intracranico è stato del 79.2% ( n=19 ), la sopravvivenza senza progressione intracranica mediana è stata di 12.0 mesi e la durata della risposta intracranica mediana è stata di 12.9 mesi ( tasso a 12 mesi, 55% ).

Il profilo di sicurezza in questa analisi aggiornata è stato simile a quello riportato nell'analisi primaria e non sono stati trovati nuovi segnali di sicurezza.

Entrectinib ha continuato a dimostrare un elevato livello di beneficio clinico per i pazienti con tumore al polmone non-a-piccole cellule positivo alla fusione ROS1, compresi i pazienti con metastasi al sistema nervoso centrale. ( Xagena2021 )

Dziadziuszko R et al, J Clin Oncol 2021; 39: 1253-1263

Pneumo2021 Onco2021 Farma2021


Indietro

Altri articoli

I risultati di uno studio di fase 1 hanno mostrato che Patritumab deruxtecan ha indotto un tasso di risposta globale...


Precedenti studi di fase 2 sulla monoterapia neoadiuvante anti-PD-1 o anti-PD-L1 in pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule in stadio...


Una meta-analisi ha combinato e analizzato studi clinici randomizzati che hanno confrontato lo screening polmonare con tomografia computerizzata ( CTLS...


IMpower133, uno studio randomizzato, in doppio cieco, di fase I/III, ha dimostrato che l'aggiunta di Atezolizumab ( Tecentriq ), un...


Tecentriq è un medicinale usato nel trattamento delle seguenti forme di cancro: cancro uroteliale ( cancro della vescica e del...


La Commissione Europea ha concesso l’approvazione condizionata per Gavreto ( Pralsetinib ) in monoterapia per il trattamento dei pazienti adulti...


La Food and Drug Administration ( FDA ) statunitense ha approvato Lumakras ( Sotorasib ) come primo trattamento per i...


Il gold standard nel trattamento di prima linea dei pazienti affetti da tumore polmonare non-a-piccole cellule in stadio avanzato o...


Sotorasib ( Lumakras ) ha mostrato attività antitumorale nei pazienti con tumori solidi avanzati con mutazione KRAS p.G12C in uno...