FDA: approvazione accelerata per Krazati nel cancro al polmone non-a-piccole cellule con mutazione KRAS G12C localmente avanzato o metastatico


La Food and Drug Administration ( FDA ) ha concesso l'approvazione accelerata a Krazati ( Adagrasib ), un inibitore della famiglia RAS GTPase, per i pazienti adulti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) localmente avanzato o metastatico con mutazione KRAS G12C, determinata da un test approvato dalla FDA, che avevano ricevuto almeno una precedente terapia sistemica.

La FDA ha inoltre approvato il kit QIAGEN therascreen KRAS RGQ PCR ( tessuto ) e il test Agilent Resolution ctDx FIRST ( plasma ) come diagnostica complementare per Krazati.
Qualora non venisse rilevata alcuna mutazione in un campione di plasma, il tessuto tumorale deve essere testato.

L'approvazione si è basata su KRYSTAL-1, uno studio clinico multicentrico, a braccio singolo, in aperto, che ha incluso pazienti con tumore NSCLC localmente avanzato o metastatico con mutazioni KRAS G12C.
L'efficacia è stata valutata in 112 pazienti la cui malattia è progredita durante o dopo chemioterapia a base di Platino e un inibitore del checkpoint immunitario, somministrati contemporaneamente o in sequenza.
I pazienti hanno ricevuto Adagrasib 600 mg per via orale due volte al giorno fino a progressione della malattia o a tossicità inaccettabile.

Le principali misure di outcome di efficacia erano il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) confermato secondo i criteri RECIST 1.1, valutato da una revisione centrale indipendente in cieco, e la durata della risposta ( DOR ).
Il tasso ORR è stato del 43% ( IC 95%: 34%, 53% ) e la durata mediana della risposta è stata di 8,5 mesi ( IC 95%: 6,2, 13,8 ).

Le reazioni avverse più comuni ( 20% o più ) sono state: diarrea, nausea, affaticamento, vomito, dolore muscoloscheletrico, epatotossicità, insufficienza renale, dispnea, edema, diminuzione dell'appetito, tosse, polmonite, vertigini, costipazione, dolore addominale e prolungamento dell'intervallo QTc.
Le anomalie di laboratorio più comuni ( 25% o più ) sono state: diminuzione dei linfociti, aumento dell'aspartato aminotransferasi, diminuzione del sodio, diminuzione dell'emoglobina, aumento della creatinina, diminuzione dell'albumina, aumento dell'alanina aminotransferasi, aumento della lipasi, diminuzione delle piastrine, diminuzione del magnesio e diminuzione del potassio.

La dose raccomandata Adagrasib è di 600 mg per via orale due volte al giorno fino a progressione della malattia o a tossicità inaccettabile. ( Xagena2022 )

Fonte: FDA, 2022

Pneumo2022 Onco2022 Farma2022



Indietro

Altri articoli

Uno studio di fase 1 ha trovato che il trattamento combinato con un farmaco sperimentale anti-TIGIT più un inibitore di...


Nello studio LUX-Lung 7, il bloccante irreversibile della famiglia ErbB, Afatinib ( Giotrif ), ha migliorato notevolmente la sopravvivenza libera...


Befotertinib ( Surmana ) è un nuovo inibitore orale selettivo di terza generazione della tirosina-chinasi del recettore del fattore di...



L’Agenzia Europea per i medicinali ( EMA ) e l’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ) hanno informato gli operatori...


Il beneficio di Camrelizumab più chemioterapia nel setting neoadiuvante per il tumore polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) resecabile in...


Libtayo, il cui principio attivo è Cemiplimab, è un medicinale antitumorale usato negli adulti per trattare: - un tipo di...