Etoposide e Cisplatino versus Irinotecan e Cisplatino nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule di stadio limitato trattati con Etoposide e Cisplatino più concomitante radioterapia toracica iperfrazionata accelerata


Quattro cicli di Etoposide più Cisplatino e radioterapia toracica iperfrazionata accelerata rappresentano la terapia standard per il carcinoma del polmone non-a-piccole cellule di stadio limitato.

La combinazione Irinotecan più Cisplatino ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza generale rispetto a Etoposide più Cisplatino per il tumore al polmone non-a-piccole cellule in stadio avanzato.

Sono stati confrontati questi regimi per quanto riguarda la sopravvivenza generale dei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule di stadio limitato.

Lo studio di fase 3 è stato condotto in 36 Centri in Giappone.

I criteri di eleggibilità includevano età compresa tra 20 e 70 anni, performance status ECOG di 0-1, e adeguata funzione d’organo.

I pazienti eleggibili con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule di stadio limitato non-trattato in precedenza hanno ricevuto un ciclo di Etoposide più Cisplatino ( Etoposide 100 mg/m2 per via endovenosa nei giorni 1-3; Cisplatino 80 mg/m2 per via endovenosa al giorno 1 ) più radioterapia toracica iperfrazionata accelerata ( 1.5 Gy 2 volte al giorno, 5 giorni a settimana, totale 45 Gy in 3 settimane ).

I pazienti senza malattia in progressione dopo la terapia di induzione sono stati randomizzati in un rapporto 1:1 a ricevere 3 ulteriori cicli di terapia di consolidamento con Etoposide più Cisplatino oppure Irinotecan più Cisplatino ( Irinotecan 60 mg/m2 per via endovenosa nei giorni 1, 8, 15; cisplatino 60 mg/m2 per via endovenosa al giorno 1 ).

Pazienti, medici e ricercatori conoscevano il gruppo di trattamento.

L’endpoint primario era la sopravvivenza generale dopo la randomizzazione; l’analisi primaria è stata condotta per intention-to-treat.

Tra settembre 2002 e ottobre 2006 sono stati arruolati 281 pazienti.

Dopo la terapia di induzione con Etoposide più Cisplatino e radioterapia toracica iperfrazionata accelerata, 258 pazienti sono stati randomizzati a consolidamento con Etoposide più Cisplatino ( n=129 ) oppure Irinotecan più Cisplatino ( n=129 ).

Nel gruppo Etoposide più Cisplatino, la sopravvivenza generale mediana è stata di 3.2 anni.

Nel gruppo Irinotecan e Cisplatino, la sopravvivenza generale mediana è stata di 2.8 anni; la sopravvivenza generale non ha mostrato differenze tra i 2 gruppi ( hazard ratio, HR=1.09, p log-rank stratificato a una coda=0.70 ).

I più comuni eventi avversi di grado 3 o 4 sono stati neutropenia ( 120 [ 95% ] nel gruppo Etoposide più Cisplatino vs 101 [ 78% ] nel gruppo Irinotecan più Cisplatino ), anemia ( 44 [ 35% ] vs 50 [ 39% ] ), trombocitopenia ( 26 [ 21% ] vs 6 [ 5% ] ), neutropenia febbrile ( 21 [ 17% ] vs 18 [ 14% ] ) e diarrea ( 2 [ 2% ] vs 13 [ 10% ] ).

In ciascun gruppo si è verificato un evento avverso legato al trattamento che ha portato a decesso ( polmonite da radiazione nel gruppo Etoposide più Cisplatino; infarto cerebrale nel gruppo Irinotecan più Cisplatino ).

In conclusione, 4 cicli di Etoposide più Cisplatino e radioterapia toracica iperfrazionata accelerata dovrebbe continuare ad essere la terapia standard per il tumore polmonare non-a-piccole cellule di stadio limitato. ( Xagena2014 )

Kubota K et al, Lancet Oncol 2014; 15: 106-113


Onco2014 Pneumo2014 Farma2014


Indietro

Altri articoli

Uno studio prospettico di fase 1/2 a braccio singolo ha mostrato che Nelfinavir mesilato ( Viracept ) somministrato in modo...


Nel corso dello studio PACIFIC di fase 3 in corso, Durvalumab ( Imfinzi ) ha migliorato gli endpoint primari di...


Nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) allo stadio iniziale, la mortalità post-trattamento può influenzare l'efficacia comparativa della chirurgia...


Lo standard di cura per il tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) operabile, in stadio I, è la...


Mancano terapie di mantenimento efficaci dopo la chemioradioterapia per il carcinoma polmonare. È stato condotto uno studio per valutare se...


L’endpoint considerato gold standard negli studi clinici di chemioterapia e radioterapia per il tumore al polmone è la sopravvivenza generale.Benché...


In uno studio prospettico finanziato dal National Cancer Institute ( NCI ) e condotto dal American College of Radiology Imaging...


Molti studi randomizzati e controllati hanno valutato l’effetto della chemioterapia adiuvante nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule operabili e recentemente sono...