Sindrome di Kleine-Levin e disturbo bipolare: una diagnosi differenziale di depressione ricorrente e resistente


La sindrome di Kleine-Levin ( KLS ) è un raro disturbo del sonno ( 1-2 casi per milione di persone ) che colpisce prevalentemente soggetti giovani.
Gli episodi sono caratterizzati da ipersonnia, disturbi cognitivi, sentimenti di derealizzazione, e, meno frequentemente, iperfagia ( 66% ), ipersessualità ( 53%, principalmente uomini ) e umore depresso ( 53%, prevalentemente donne ).

I casi di sindrome di Kleine-Levin sono spesso mal diagnosticati e pongono sfide terapeutiche ( ad esempio, Amantadina e stabilizzatori dell'umore sono solo marginalmente efficaci ).

La causa della sindrome di Kleine-Levin è sconosciuta, ma un'associazione tra sindrome di Kleine-Levin e disturbi dell'umore è stata suggerita da alcune analogie cliniche.

È stato riportato il caso di una donna caucasica di 44 anni con disturbo bipolare di tipo I rivoltasi a un Centro psichiatrico per la ricorrente e resistente depressione maggiore secondo i criteri DSM-IV-TR.

È stata confermata la diagnosi di disturbo bipolare I e sindrome di Kleine-Levin.

La paziente ha avuto circa 15 episodi uniformemente distribuiti di sindrome di Kleine-Levin, ciascuno della durata di circa una settimana, che si sono verificati durante i 6 anni dopo la prima manifestazione all'età di 18 anni.

È stato eseguito un elettroencefalogramma durante un episodio di sindrome di Kleine-Levin e ha mostrato onde theta di grande ampiezza nei lobi temporali sinistro e destro, con predominanza dell'emisfero sinistro.

La pronunciata sintomatologia da disturbo bipolare, iniziata a 15 anni con depressione maggiore e un tentativo di suicidio, aveva ostacolato l'identificazione della sindrome di Kleine-Levin, che non è stata diagnosticata fino all'età di 42 anni.

In conclusione, il disturbo bipolare può oscurare la sindrome di Kleine-Levin, con ciascuna condizione in grado di alterare il decorso dell'altra, e di conseguenza, la contemporanea presenza della sindrome di Kleine-Levin e del disturbo bipolare può essere sottovalutata.
La sindrome di Kleine-Levin e il disturbo bipolare possono condividere fattori di vulnerabilità comuni, come disturbi immuno-infiammatori e circadiani, e ci può essere una predisposizione genetica per entrambi.
Gli stabilizzatori dell'umore possono essere efficaci per la sindrome di Kleine-Levin e il disturbo bipolare. ( Xagena2013 )

Geoffroy PA et al, Bipolar Disord 2013; Epub ahead of print

Psyche2013 MalRar2013 Med2013 Farma2013


Indietro

Altri articoli

Non ci sono dati certi riguardo ai rischi nell'uso del Litio durante la gravidanza nelle donne con disturbo bipolare. E'...


Uno studio di fase 3 ha valutato l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di Cariprazina a basso e ad alto...


I risultati di uno studio in doppio-cieco, randomizzato, a gruppi paralleli, controllato con placebo, fattoriale 2x2 ( CEQUEL ) ha...


Il Litio ha mostrato di essere sicuro ed efficace nella gestione dei sintomi del disturbo bipolare di tipo I nella...


I disturbi psichiatrici sono noti per essere prevalenti nella sclerosi multipla. L'obiettivo di uno studio è stato quello di esaminare...


Ci sono dati limitati sulla prevalenza delle disfunzioni sessuali nei pazienti con disturbo bipolare in trattamento con Litio ( Carbolithium...


Uno studio ha valutato l'effetto della Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) sulla disfunzione sessuale correlata al trattamento con Litio (...


Sono disponibili poche informazioni sulla necessità di modificare il dosaggio di Lamotrigina ( Lamictal ) in donne in gravidanza con...


Uno studio ha stimato l'incidenza e il rischio relativo di ictus e di mortalità per qualsiasi causa post-ictus tra i...


I sali di Litio, in passato cardine della terapia per il disturbo bipolare, comportano problemi di tollerabilità a un dosaggio...