Terapie combinate a dose fissa con e senza Aspirina per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari


In studi randomizzati controllati, è stato dimostrato che i trattamenti combinati a dose fissa o polipillole riducono un composito di esiti di malattie cardiovascolari nella prevenzione primaria.
Tuttavia, indipendentemente dal fatto che l'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) debba essere inclusa o meno, non sono noti gli effetti sugli esiti specifici e gli effetti nei sottogruppi chiave.

È stata condotta una meta-analisi dei dati dei singoli partecipanti di ampi studi randomizzati e controllati ( ciascuno con 1.000 o più partecipanti e 2 anni o più di follow-up ) di una strategia di trattamento combinato a dose fissa rispetto al controllo in una popolazione di prevenzione delle malattie cardiovascolari primarie.

Sono stati inclusi studi che hanno valutato una strategia di combinazione a dose fissa di almeno due agenti per abbassare la pressione sanguigna più una statina, con o senza Aspirina, rispetto a una strategia di controllo con placebo o cure abituali.

L'esito primario era il tempo alla prima comparsa di un composito di morte cardiovascolare, infarto miocardico, ictus o rivascolarizzazione arteriosa.
Ulteriori esiti hanno incluso esiti cardiovascolari individuali e morte per qualsiasi causa.
Gli esiti sono stati valutati anche in gruppi stratificati per l'inclusione dell'Aspirina nella strategia di trattamento a dose fissa e le dimensioni dell'effetto sono state stimate in sottogruppi prespecificati sulla base dei fattori di rischio.
Per confrontare le strategie sono state utilizzate le curve di sopravvivenza di Kaplan-Meier e i modelli di regressione del rischio proporzionale di Cox.

Nell'analisi sono stati inclusi tre grandi studi randomizzati ( TIPS-3, HOPE-3 e PolyIran ), con un totale di 18.162 partecipanti.
L'età media era di 63.0 anni e 9.038 ( 49.8% ) partecipanti erano donne.
Il rischio di malattia cardiovascolare stimato a 10 anni per la popolazione è stato del 17.7%.

Durante un follow-up mediano di 5 anni, l'esito primario si è verificato in 276 partecipanti ( 3.0% ) nel gruppo con strategia di combinazione a dose fissa rispetto a 445 ( 4.9% ) nel gruppo di controllo ( hazard ratio, HR=0.62, P minore di 0.0001 ).

Sono state osservate riduzioni anche per le componenti separate dell'esito primario: infarto miocardico ( 0.52 ), rivascolarizzazione ( 0.54 ), ictus ( 0.59 ) e morte cardiovascolare ( 0.65 ).

Riduzioni significative dell'esito primario e dei suoi componenti sono state osservate nelle analisi delle strategie di combinazione a dose fissa con e senza Aspirina, con riduzioni maggiori per le strategie che includevano l'Aspirina.

Gli effetti del trattamento sono stati simili a diversi livelli di lipidi e pressione sanguigna e in presenza o assenza di diabete, fumo o obesità.
Il sanguinamento gastrointestinale è stato raro ma leggermente più frequente nella strategia di combinazione a dose fissa con il gruppo Aspirina rispetto al gruppo di controllo ( 19, 0.4%, vs 11, 0.2%, P=0.15 ).

Le frequenze di ictus emorragico ( 10, 0.2%, vs 15, 0.3% ), sanguinamento fatale ( 2, inferiore a 0.1%, vs 4, 0.1% ) e ulcera peptica ( 32, 0.7%, vs 34, 0.8% ) sono state basse e non sono variate significativamente tra i gruppi.
Le vertigini sono state più comuni con il trattamento di associazione a dose fissa ( 1.060, 11.7%, vs 834, 9.2%; P minore di 0.0001 ).

Le strategie di trattamento combinato a dose fissa riducono sostanzialmente le malattie cardiovascolari, l'infarto del miocardio, l'ictus, la rivascolarizzazione e la morte cardiovascolare nella prevenzione delle malattie cardiovascolari primarie.
Questi benefici sono coerenti indipendentemente dai fattori di rischio cardiometabolico. ( Xagena2021 )

Joseph P et al, Lancet 2021; 398: 1133-1146

Cardio2021 Farma2021


Indietro

Altri articoli

Da uno studio di coorte osservazionale, è emerso che tra i pazienti ricoverati in ospedale con COVID-19 in forma moderata,...


La policitemia vera è associata a un aumentato rischio di trombosi ed emorragia. L'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ), raccomandata per...


Da uno studio randomizzato di fase 3 è emerso che l'uso di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) non ha prolungato...


I benefici di Ticagrelor ( Brilique ) e di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) hanno superato il rischio di emorragia...


La doppia terapia antiaggregante abbreviata seguita da un potente inibitore del recettore P2Y12 in monoterapia riduce il sanguinamento senza aumentare...


Un precedente ampio studio randomizzato ha indicato che la terapia con Aspirina ( Acido Acetilsalicilico; ASA ) a basse dosi...


Circa un terzo dei pazienti che ricevono anticoagulanti orali diretti ( DOAC ) per il trattamento della fibrillazione atriale e/o...


La sepsi è un grave problema di salute globale e una delle principali cause di morte e disabilità. La disponibilità...


Nello studio AUGUSTUS ( An Open-Label, 2x2 Factorial, Randomized Controlled, Clinical Trial to Evaluate the Safety of Apixaban Versus Vitamin...