Esagerato rilascio di endotelina come risposta allo stress mentale acuto nei pazienti con claudicatio intermittens


L’endotelina 1 ( ET-1 ) è un peptide di 21 aminoacidi con proprietà vasocostrittrici e mitogeniche , coinvolto in diverse patologie cardiovascolari.
Presso l’Istituto di Medicina Interna L. Condorelli dell’Università di Catania è stato condotto uno studio con l’obiettivo di valutare i livelli plasmatici di endotelina 1 in risposta allo stress mentale nei pazienti con claudicatio intermittens.
Sono stati esaminati 15 pazienti con claudicatio intermittens , d’età media 62 +/- 4 anni , e confrontati con 15 soggetti di controllo prima e dopo una prova di aritmetica della durata di 10 minuti.
I valori di endotelina 1 , basali , sono risultati più alti nei pazienti con claudicatio intermittens rispetto ai soggetti di controllo ( 4,5 +/- 0,5 pmol/L e 2,2 +/- 0,3 pmol/L , rispettivamente , p < 0.0001 ).
Al termine del test mentale , i livelli di endotelina 1 sono aumentati in modo significativo in entrambi i gruppi ( p < 0.001 ) , raggiungendo un più alto valore nei pazienti con claudicatio intermittens rispetto ai soggetti di controllo ( 5,6 +/- 0,7 pmol/L e 2,4 +/- 0,4 pmol/L, rispettivamente , p < 0.0001 ).
Questo studio ha mostrato che lo stress mentale acuto provoca un esagerato rilascio di endotelina nei pazienti con claudicatio intermittens , rappresentando probabilmente un potenziale meccanismo patofisiologico mediante il quale lo stress mentale può dar inizio ad eventi avversi cardiaci in acuto ed accelerare la progressione dell’aterosclerosi in questi pazienti. ( Xagena2002 )

Mangiafico RA et al , Angiology 2002 ; 53 : 383-390


Indietro

Altri articoli

L’esercizio supervisionato è raccomandato come trattamento di prima linea per la claudicatio intermittens ( claudicazione intermittente ). La terapia di...


Il Comitato scientifico ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha raccomandato che l'uso dei medicinali contenenti Cilostazolo...


Il Cilostazolo è un farmaco che viene utilizzato per migliorare la distanza percorsa a piedi nei pazienti con claudicatio intermittens...


Circa un terzo dei pazienti con malattia arteriosa periferica vanno incontro a claudicazione intermittente, con conseguente perdita di qualità della...


La claudicatio intermittens ( claudicazione intermittente ) è un sintomo della malattia occlusiva arteriosa periferica ed è associata ad alta...


La terapia farmacologica per la claudicatio intermittens nei pazienti con malattia arteriosa periferica presenta dei limiti. Ricercatori del Brigham...


L’angioTC ( angiografia mediante tomografia computerizzata ) è una metodica di diagnosi per immagini molto interessante per valutare la malattia...


Cilostazolo ( Pletal ) migliora la distanza a piedi nei pazienti con claudicatio intermittens e riduce la ristenosi dopo intervento...


Il Cilostazolo, il principio attivo di Pletal, permette di aumentare la distanza percorsa a piedi senza dolore e la distanza...


Il fattore GM-CSF ( fattore di crescita dei granulociti e dei macrofagi ) ha dimostrato di aumentare l’indice di flusso...