La FDA ha concesso l'approvazione accelerata a Rubraca per il carcinoma alla prostata metastatico resistente alla castrazione con mutazione BRCA


La FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso l'approvazione accelerata a Rubraca ( Rucaparib ) per i pazienti con carcinoma alla prostata metastatico resistente alla castrazione ( mCRPC ) associato a mutazione BRCA ( germinale e/o somatica ), che erano stati sottoposti a terapia diretta al recettore degli androgeni e a una chemioterapia a base di taxani.

L'efficacia di Rucaparib è stata studiata in TRITON2, uno studio clinico in corso, multicentrico, a braccio singolo che ha riguardato 115 pazienti con tumore mCRPC con mutazione in BRCA, trattati con terapia diretta ai recettori degli androgeni e chemioterapia a base di taxani.
I pazienti hanno ricevuto Rucaparib 600 mg per via orale 2 volte al giorno in concomitanza con un analogo del GnRH o erano stati sottoposti a una precedente orchiectomia bilaterale.

Il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) e la durata della risposta ( DOR ) sono stati valutati in 62 pazienti con malattia misurabile.

Il tasso di risposta globale confermato è stato pari al 44% ( IC 95%: 31, 57 ). La durata mediana della risposta non era valutabile ( NE; IC 95%: 6,4, NE ).

L'intervallo per la durata della risposta era 1.7-24+ mesi. Quindici dei 27 ( 56% ) pazienti con risposte obiettive confermate avevano una durata della risposta di 6 mesi o più.

Le reazioni avverse più comuni ( 20% o più ) tra tutti e 115 i pazienti con tumore mCRPC mutato in BRCA sono state: affaticamento, nausea, anemia, aumento di ALT [ alanina aminotransferasi ] / AST [ aspartato aminotransferasi ], diminuzione dell'appetito, eruzione cutanea, costipazione, trombocitopenia, vomito e diarrea.

La dose raccomandata di Rucaparib è di 600 mg per via orale 2 volte al giorno con o senza cibo.
I pazienti che ricevono Rucaparib per tumore mCRPC devono anche ricevere contemporaneamente un analogo dell'ormone di rilascio delle gonadotropine ( GnRH ) o devono aver subito un'orchiectomia bilaterale.

L'indicazione è stata approvata con approvazione accelerata basata sul tasso di risposta oggettiva e sulla durata della risposta.
L'approvazione continua per questa indicazione è subordinata alla verifica e alla descrizione del beneficio clinico negli studi di conferma. ( Xagena2020 )

Fonte: FDA, 2020

Uro2020 Onco2020 Farma2020


Indietro

Altri articoli

Rubraca ( Rucaparib ) è il primo inibitore PARP approvato per l'uso in pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla...


Le statine da sole o in combinazione con Metformina, un farmaco antidiabetico, sono associate a una più bassa mortalità...


La terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) migliora gli esiti di sopravvivenza nei pazienti con tumore alla prostata ad...


Dallo studio di fase 2 TOPARP-B, è emerso che Olaparib ( Lynparza ) ha dimostrato attività nei pazienti pesantemente...


La combinazione di Apalutamide ( Erleada ), Abiraterone acetato ( Zytiga ) e Docetaxel ha indotto un alto tasso di...


La radioterapia ipofrazionata per il tumore della prostata ha attirato maggiore attenzione grazie alla sua elevata sensibilità alle frazioni di...


Lo studio di fase 3, ENZAMET, ha dimostrato che Enzalutamide ( Xtandi ) impiegato in combinazione con la terapia...


Il trattamento con Darolutamide ha prolungato la sopravvivenza libera da metastasi rispetto al placebo tra gli uomini con carcinoma alla...


La Food and Drug Administration ( FDA ) ha approvato Nubeqa ( Darolutamide ) per il carcinoma alla prostata resistente...