Trattamento della insufficienza cardiaca con funzione cardiaca conservata con Spironolattone, un antagonista dell’aldosterone: variazioni regionali degli esiti


I pazienti dello studio TOPCAT ( Treatment of Preserved Cardiac Function Heart Failure With an Aldosterone Antagonist ) con insufficienza cardiaca e preservata frazione di eiezione ventricolare sinistra assegnati a Spironolattone ( Spirolang ) non hanno raggiunto una riduzione significativa dell’esito composito primario ( tempo alla morte cardiovascolare, arresto cardiaco abortito, o ospedalizzazione per la gestione dello scompenso cardiaco ) rispetto ai pazienti trattati con placebo.

In una analisi post hoc, una differenza di circa 4 volte è stata identificata nel tasso di questo evento composito tra 1.678 pazienti randomizzati dalla Russia e Georgia a confronto con 1.767 arruolati provenienti da Stati Uniti, Canada, Brasile e Argentina ( Americhe ).

Per comprendere meglio questa differenza regionale nei risultati clinici, sono state esplorate le caratteristiche demografiche di queste popolazioni e le loro risposte allo Spironolattone.

I pazienti provenienti da Russia / Georgia erano più giovani, avevano meno fibrillazione atriale e diabete mellito, ma avevano più probabilità di avere avuto un precedente infarto del miocardio o una ospedalizzazione per insufficienza cardiaca.
I pazienti di Russia / Georgia avevano anche più bassa frazione di eiezione ventricolare sinistra e più bassi valori di creatinina, ma più alta pressione arteriosa diastolica ( tutti P minore di 0.001 ).

L’iperkaliemia e il raddoppio della creatinina sono risultate più probabili e l’ipopotassiemia è stata meno probabile nei pazienti trattati con lo Spironolattone nel gruppo Americhe, senza effetti significativi del trattamento nei pazienti di Russia / Georgia.

Tutti i tassi di eventi clinici sono stati nettamente inferiori nei pazienti in Russia / Georgia, e non c'è stato alcun impatto rilevabile dello Spironolattone su alcun esito.
Al contrario, nelle Americhe, i tassi di esito primario, morte cardiovascolare e ospedalizzazione per insufficienza cardiaca sono risultati significativamente ridotti dallo Spironolattone.

In conclusione, questa analisi post hoc ha dimostrato maggiori cambiamenti in potassio e creatinina e possibili benefici clinici con Spironolattone nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione preservata, provenienti dalle Americhe. ( Xagena2015 )

Pfeffer MA et al, Circulation 2015;131:34-42

Cardio2015 Farma2015


Indietro

Altri articoli

Esiste preoccupazione per il potenziale aumento del rischio correlato ai farmaci che agiscono sul sistema renina-angiotensina-aldosterone ( RAAS ) nei...


Una potenziale associazione tra l'uso di bloccanti del recettore dell'angiotensina ( ARB; sartano ) e gli inibitori dell'enzima di conversione...


Uno studio ha mostrato che la terapia con antagonisti dell'aldosterone offre un sostanziale beneficio di mortalità nei pazienti con infarto...


La disfunzione erettile e la malattia cardiovascolare condividono un certo numero di fattori di rischio. Vi è una crescente evidenza...


L'aggiunta di antagonisti dei recettori mineralcortoidi ( MRA ) alla terapia standard non offre alcun beneficio nei pazienti con infarto...


Gli inibitori del sistema renina-angiotensina hanno effetti renoprotettivi noti nei pazienti con malattia renale cronica, ma la maggior parte dei...


La somministrazione precoce del Eplerenone ( Inspra ), un antagonista del aldosterone, può contribuire a migliorare gli esiti cardiovascolari nei...


E' stato valutato l'effetto dell'antagonista selettivo dei recettori mineralcorticoidi Eplerenone ( Inspra ) sulla funzione renale, e l'interazione tra i...


Meno del 10% dei pazienti eleggibili con infarto del miocardio e ridotta frazione di eiezione riceve una terapia di inibizione...