Efficacia e sicurezza di Sirolimus topico per angiofibromi facciali nel complesso di sclerosi tuberosa


Gli inibitori del bersaglio della rapamicina nei mammiferi complesso 1 ( mTORc1 ), come Sirolimus, colpiscono efficacemente le lesioni cutanee nel complesso della sclerosi tuberosa.
Tuttavia, il trattamento sistemico causa effetti avversi e Sirolimus topico ha mostrato risultati promettenti nel trattamento degli angiofibromi facciali.

Sono state valutare l'efficacia, la sicurezza e la concentrazione ottimale di un gel topico di Sirolimus rispetto al placebo per il trattamento degli angiofibromi facciali nella sclerosi tuberosa mediante uno studio clinico randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo, a gruppi paralleli, di escalation della dose, di fase 2, che ha utilizzato 3 concentrazioni di gel di Sirolimus, eseguito presso l'Osaka University Hospital, in Giappone.

Sono stati arruolati 36 pazienti con sclerosi tuberosa e angiofibromi facciali, di cui 18 di età compresa tra 3 e 18 anni ( bambini ) e 18 di età compresa tra 19 e 65 anni ( adulti ), dal 2013 al 2014.

I gruppi di adulti e bambini sono stati suddivisi in 3 gruppi ( n=12 ciascuno ) e randomizzati a ricevere concentrazioni di gel di Sirolimus di 0.05%, 0.1% o 0.2% o placebo

Il farmaco è stato applicato alle lesioni del paziente due volte al giorno per 12 settimane.

Ogni paziente è stato sottoposto a valutazione a 2, 4, 8 e 12 settimane durante il trattamento e 4 settimane dopo l'interruzione del trattamento ( 16 settimane ).

L'endpoint primario, pianificato prima di iniziare la raccolta dei dati, era un fattore di miglioramento, rappresentato come una variabile composta da riduzione della dimensione del tumore e riduzione del rossore dei 3 tumori bersaglio a 12 settimane rispetto al basale.

Tutti e 36 i pazienti ( 13 maschi e 23 femmine, età media, 40 anni ) hanno completato le analisi di studio.
Il fattore di miglioramento è risultato statisticamente significativo in tutti i gruppi di trattamento attivi che hanno ricevuto Sirolimus 0.2% ( media, 1.94, P minore di 0.001 ) e non nei sottogruppi di adulti che hanno ricevuto Sirolimus 0.1% ( media, 0.88; P=0.31 ) e Sirolimus 0.05% ( media, 1.63; P=0.09 ).

Non sono stati osservati effetti avversi significativi.

Sono state osservate secchezza della pelle lieve ( 13 pazienti, 36% ) e irritazione ( 11 pazienti, 31% ).

Bassi livelli ematici di Sirolimus ( inferiore a 0.25 ng/ml ) sono stati rilevati negli adulti ( 1 paziente, 25%, nel sottogruppo di adulti da 0.1% e 2 pazienti, 50%, nel sottogruppo di adulti da 0.2% ) e in particolare nei bambini ( 1 paziente, 25%, nel sottogruppo di bambini da 0.05%, 2 pazienti, 50%, nel sottogruppo di bambini da 0.1% e 4 pazienti, 100%, nel sottogruppo di bambini da 0.2% ).

In conclusioni e rilevanza, il gel topico di Sirolimus è sicuro ed efficace per gli angiofibromi facciali nella sclerosi tuberosa.
La concentrazione ottimale di Sirolimus è stata dello 0.2%. ( Xagena2017 )

Wataya-Kaneda M et al, JAMA Dermatol 2017; 153: 39-48

Dermo2017 MalRar2017 Med2017 Farma2017


Indietro

Altri articoli

La miosite da corpi inclusi è la miosite più frequente nei pazienti di età superiore a 50 anni. Gli immunosoppressori...


Il tumore maligno delle cellule epitelioidi perivascolari ( PEComa ) è un raro sarcoma aggressivo, senza trattamento approvato. Lo studio di...


L'uso di strutture in Acido Polilattico riassorbibili è limitata nella pratica clinica quotidiana per motivi di sicurezza e la mancanza...


Gli stent a rilascio di farmaco di nuova generazione con struttura metallica ultrasottile con polimero biodegradabile potrebbero facilitare la guarigione...



I pazienti con lupus eritematoso sistemico presentano una disfunzione delle cellule T che è stata attribuita all'attivazione del target della...


MiStent è uno stent a rilascio di farmaco con un rivestimento polimerico completamente assorbibile che contiene e incorpora una forma...


La maggior parte dei pazienti con complesso della sclerosi tuberosa ( TSC ), una malattia autosomica dominante causata dall'attivazione costitutiva...


Si è cercato di espandere i limitati dati a lungo termine sul trattamento con Sirolimus in pazienti con nefrite lupica....


Gli stent coronarici a rilascio prolungato di farmaci di prima generazione ( DES ) sono stati introdotti nel 2003-2004, e...