Messo in discussione l’impiego del Paracetamolo durante l’influenza


Il Paracetamolo, anche noto come Acetaminofene ( Tachipirina ed altri marchi ) può non avere un effetto sul virus dell'influenza o i suoi sintomi.

Le linee guida internazionali consigliano farmaci anti-febbrili come il Paracetamolo in quanto può essere d’ausilio e viene ritenuto sicuro.

Un nuovo studio ha trovato che quattro dosi giornaliere di Paracetamolo non abbiano prodotto effetti né positivi né negativi.

Secondo i ricercatori, ridurre la febbre, la risposta adattativa alle infezioni, potrebbe effettivamente peggiorare l’influenza.

I ricercatori hanno condotto uno studio randomizzato e controllato con 80 adulti in Nuova Zelanda nel 2011 e nel 2012 che presentavano sintomi influenzali come tosse, mal di gola, naso gocciolante o mal di testa.

A metà dei pazienti era stato prescritto di assumere due compresse di Paracetamolo 500 mg da prendere quattro volte al giorno per cinque giorni, mentre all'altra metà è stato somministrato placebo.

I ricercatori hanno misurato la carica virale nei giorni 1, 2 e 5, e hanno registrato la temperatura e i sintomi dei pazienti al giorno per un massimo di 14 giorni.

I punteggi dei sintomi, i livelli di febbre, il tempo di recupero dalla influenza e lo stato di salute sono risultati simili nei gruppi Paracetamolo e placebo.

Un unico studio su un campione composto essenzialmente da giovani adulti sani non è sufficiente per trarre conclusioni generalizzate circa l'effetto del Paracetamolo sulla influenza anche per altre tipologie di pazienti.

Questo studio non fa altro che sollevare alcune questioni sulle scarse conoscenze riguardo all'utilizzo di routine di Paracetamolo nei pazienti che hanno l'influenza.

Tutti i pazienti dello studio stavano anche assumendo dosi giornaliere del farmaco antivirale Tamiflu ( Oseltamivir ), che può aver distorto i risultati e potrebbe aver reso difficile trarre conclusioni. ( Xagena2015 )

Fonte: Respiratory, 2015

Inf2015 Farma2015


Indietro

Altri articoli

Studi precedenti hanno sollevato preoccupazioni circa l'uso materno di Paracetamolo ( Acetaminofene ) durante la gravidanza e un aumento del...


L'analgesia postoperatoria multimodale è ampiamente utilizzata ma mancano evidenze di beneficio. Sono stati esaminati gli effetti benefici e dannosi di...


Il delirio postoperatorio è comune dopo la chirurgia cardiaca e può essere influenzato dalla scelta di analgesico e sedativo. È...


Il Gruppo di Coordinamento per le Procedure di Mutuo Riconoscimento e Decentrate ( CMDh ) ha approvato a maggioranza la...


Il Coordination Group for Mutual Recognition and Decentralised Procedures-Human ( CMDh ) dell'EMA ( European Medicines Agency ), ha accolto...


Dopo una revisione, gli Esperti in materia di sicurezza dei medicinali dell'Agenzia Europea per i Medicinali ( EMA ) hanno...


l’EMA ( European Medicines Agency ) ha avviato la rivalutazione dei benefici e dei rischi delle compresse a rilascio modificato di...


Il Paracetamolo ( anche noto come Acetaminofene ) è una terapia comune per la febbre nei pazienti in Unità di...


Il Paracetamolo, anche conosciuto come Acetaminofene, potrebbe essere associato a un maggior numero di rischi di quanto ritenuto, in modo...