Immunoterapia orale AR101 per allergia alle arachidi


L'allergia alle arachidi, per la quale non esistono opzioni di trattamento approvate, colpisce i pazienti che sono a rischio di reazioni allergiche imprevedibili e occasionalmente pericolose per la vita.

In uno studio di fase 3, sono stati esaminati pazienti di età da 4 a 55 anni con allergia alle arachidi per i sintomi allergici limitanti la dose a una dose challenge di 100 mg o inferiore di proteine delle arachidi ( circa un terzo di un gheriglio di arachidi ) in un test alimentare controllato con placebo in doppio cieco.

I partecipanti con una risposta allergica sono stati assegnati in modo casuale a ricevere AR101 ( un farmaco immunologico orale sperimentale derivato dalle arachidi ) oppure placebo in un programma a dose crescente.

I partecipanti che hanno completato il regime ( cioè hanno ricevuto 300 mg al giorno del regime di mantenimento per circa 24 settimane ) sono stati sottoposti a un test alimentare in doppio cieco, controllato con placebo.

L'endpoint primario di efficacia era la percentuale di partecipanti di età compresa tra 4 e 17 anni che poteva assumere una dose di 600 mg o più, senza sintomi dose-limitanti.

Dei 551 partecipanti che hanno ricevuto AR101 oppure placebo, 496 avevano un'età compresa tra 4 e 17 anni; di questi, 250 dei 372 partecipanti ( 67.2% ) che hanno ricevuto un trattamento attivo, rispetto a 5 dei 124 partecipanti ( 4.0% ) che hanno ricevuto placebo, sono stati in grado di ingerire una dose di 600 mg o più di proteine di arachidi, senza sintomi limitanti la dose ( differenza, 63.2 punti percentuali, P minore di 0.001 ).

Durante il test alimentare, la gravità massima dei sintomi è stata moderata nel 25% dei partecipanti nel gruppo con farmaco attivo e nel 59% di quelli nel gruppo placebo, e grave nel 5% e 11%, rispettivamente.

Gli eventi avversi durante il periodo di intervento hanno interessato oltre il 95% dei partecipanti dai 4 ai 17 anni di età.

In totale il 34.7% dei partecipanti nel gruppo con farmaco attivo ha manifestato eventi lievi, rispetto al 50.0% di quelli nel gruppo placebo; il 59.7% e il 44.4% dei partecipanti, rispettivamente, hanno presentato eventi classificati come moderati, e il 4.3% e lo 0.8%, rispettivamente, ha avuto eventi classificati come gravi.

L'efficacia non è stata mostrata nei partecipanti di 18 anni di età o più.

In conclusione, in questo studio di fase 3 riguardante l'immunoterapia orale in bambini e adolescenti che erano altamente allergici alle arachidi, il trattamento con AR101 ha portato a dosi più elevate di proteine ​​delle arachidi che potevano essere ingerite senza sintomi limitanti la dose, e a una minore gravità dei sintomi durante l'esposizione alle arachidi rispetto al placebo. ( Xagena2018 )

The PALISADE Group of Clinical Investigators, N Engl J Med 2018; 379: 1991-2001

Allergo2018 Med2018 Farma2018


Indietro

Altri articoli

L'immunoterapia orale è stata associata a un aumento sia della desensibilizzazione che della remissione dell'allergia alle arachidi tra i bambini...


La storia allergica in individui con anafilassi confermata a un vaccino COVID-19 a RNA messaggero ( mRNA ) è comune....


Per le allergie alle arachidi si raccomanda di evitarle nella dieta. Uno studio randomizzato a lungo termine su adulti e...


L'immunoterapia orale è un trattamento sperimentale emergente per l'allergia alle arachidi, ma i suoi benefici e i danni non sono...


Non esistono trattamenti approvati per l’allergia alle arachidi. Sono stati valutati l'efficacia e gli eventi avversi dell'immunoterapia epicutanea con un...


Nonostante i progressi nell'immunoterapia orale con cibo singolo, ci sono poche prove riguardo alla sicurezza e all'efficacia del trattamento di...


L’ EMA ( European Medicines Agency ) ha avviato una revisione di alcuni medicinali somministrati per via iniettiva per il...


In uno studio randomizzato, l'introduzione precoce di arachidi nella dieta di bambini ad alto rischio di allergia ha dimostrato di...


La prevalenza della allergia alle arachidi tra i bambini nei Paesi occidentali è raddoppiata negli ultimi 10 anni, e l'allergia...