Esiti della gravidanza in seguito all'esposizione materna o paterna alla Teriflunomide nella popolazione danese con sclerosi multipla


La Teriflunomide ( Aubagio ) è un farmaco orale utilizzato per il trattamento della sclerosi multipla ( SM ).
A causa della possibile teratogenicità è controindicato nelle donne in età fertile.
Inoltre, è stato descritto un basso rischio di tossicità embrio-fetale mediata dall'uomo poiché il farmaco può essere trasmesso attraverso lo sperma.

E' stata studiata l'associazione degli esiti avversi perinatali nei neonati con l'esposizione materna o paterna alla Teriflunomide.

Il Registro danese della sclerosi multipla è stato utilizzato per identificare tutte le pazienti trattate con Teriflunomide nel periodo 2013-2018.
I dati sono stati fusi con altri dati di Registri nazionali per identificare tutte le gravidanze con potenziale esposizione alla Teriflunomide.
L'esposizione è stata definita come il concepimento che si verifica dopo almeno 30 giorni consecutivi di trattamento nel corso della terapia o entro 2 anni dall'interruzione del trattamento.
Le gravidanze esposte sono state confrontate in un rapporto 1:4 con i controlli della popolazione generale.

Gli esiti individuali di eventi avversi perinatali, vale a dire parto pretermine, malformazioni congenite, essere piccoli per l'età gestazionale, parto morto o basso punteggio Apgar sono stati utilizzati per formare un risultato composito, qualsiasi evento avverso, che è stato utilizzato per l'analisi.

Sono state incluse in totale 112 gravidanze esposte alla Teriflunomide, di cui 49 con esposizione materna e 63 con esposizione paterna.
Tra le donne, 21/49 gravidanze sono state interrotte,18 elettivamente e 3 spontaneamente.
Le restanti 28 gravidanze hanno dato luogo a neonati sani di cui 3 pretermine.

Nessuno dei neonati presentava malformazioni, essere piccolo per l'età gestazionale o con un basso punteggio Apgar.

Tra gli uomini, tutte le 63 gravidanze hanno portato alla nascita di cui il 6.3% ( 4/63 ) erano pretermine.

In 3 casi sono state registrate malformazioni maggiori e nessun neonato ha presentato un basso punteggio Apgar o piccolo per l'età gestazionale.

Non è stata riscontrata alcuna maggiore associazione di eventi avversi nei neonati con esposizione alla Teriflunomide rispetto ai controlli ( odds ratio, OR=1.03, IC 95% 0.50–2.13 ).

In conclusione, non è stato riscontrato un aumento della prevalenza di aborto spontaneo, parto pretermine, malformazioni congenite, basso punteggio Apgar, piccolo per l'età gestazionale nei neonati con esposizione materna o paterna alla Teriflunomide rispetto alla popolazione generale.
Tuttavia, il campione era troppo piccolo per trarre conclusioni definitive. ( Xagena2022 )

Andersen JB et al, Mult Scler Relat Disord 2022; Online ahead of print

Neuro2022 Gyne2022 Pedia2022 Farma2022


Indietro

Altri articoli

L’intervento sullo stile di vita pre-concezionale ha il potenziale di ridurre il diabete mellito gestazionale, ma mancano dati di studi...


Nonostante la ben nota associazione tra disturbi ipertensivi della gravidanza e malattie cardiovascolari, esistono dati limitati su quali specifiche diagnosi...


La malaria nel primo trimestre di gravidanza è associata a esiti avversi della gravidanza. Le terapie combinate a base di...


Gli esiti tra i pazienti con tumori associati alla gravidanza ( diagnosticati durante la gravidanza o 1 anno dopo il...


Il rischio di diabete di tipo 2 tra le donne con intolleranza al glucosio durante la gravidanza che non soddisfa...


Gli esiti avversi della gravidanza nelle donne con sindrome di Sjögren primaria sono stati valutati solo retrospettivamente utilizzando metodi eterogenei...


Una precedente pubblicazione sugli esiti della gravidanza di madri esposte a OnabotulinumtoxinA ( OnaB-A; Botox ) ha dimostrato che la...


Non è chiaro se la vaccinazione durante la gravidanza possa ridurre il carico di malattie del tratto respiratorio inferiore associate...


La nascita pretermine è la principale causa di mortalità e morbilità neonatale. Le donne che hanno avuto un precedente parto...


L'incidenza della trombosi venosa superficiale ( SVT ) delle gambe e il conseguente rischio di tromboembolia venosa durante la gravidanza...