Etosuximide, Acido Valproico e Lamotrigina nell'epilessia pediatrica con crisi di assenza


L’epilessia pediatrica con crisi di assenza, la più comune sindrome epilettica pediatrica, è normalmente trattata con Etosuximide ( Zarontin ), Acido Valproico ( Depakin ) o Lamotrigina ( Lamictal ), ma non è stato definito il trattamento empirico iniziale più efficace e tollerabile.

In uno studio in doppio cieco, randomizzato e controllato, sono stati confrontati l’efficacia, la tollerabilità e gli effetti neuropsicologici di Etosuximide, Acido Valproico e Lamotrigina in bambini con nuova diagnosi di epilessia pediatrica con crisi di assenza.

Le dosi del farmaco sono state aumentate in modo incrementale fino alla scomparsa delle crisi, al raggiungimento della massima dose consentita o tollerabile o al raggiungimento del criterio che indica il fallimento del trattamento.

L’esito primario era l’assenza del fallimento del trattamento dopo 16 settimane di terapia; l’esito secondario era rappresentato dall’alterazione dell’attenzione.

Gli effetti differenziali dei farmaci sono stati determinati con confronti a coppie.

I 453 bambini assegnati in maniera casuale a trattamento con Etosuximide ( n=156 ), Lamotrigina ( n=149 ) o Acido Valproico ( n=148 ) mostravano caratteristihe demografiche simili.

Dopo 16 settimane di terapia, i tassi di assenza del fallimento per Etosuximide e Acido Valproico sono risultati simili ( 53% e 58%, rispettivamente; odds ratio, OR con Acido Valproico vs Etosuximide, 1.26; P=0.35 ), e sono risultati più alti del tasso rilevato per Lamotrigina ( 29%; odds ratio con Etosuximide vs Lamotrigina, 2.66; odds ratio con Acido Valproico vs Lamotrigina, 3.34; P<0.001 per entrambi i confronti ).

Non sono state osservate differenze significative tra i 3 farmaci per quanto riguarda l’interruzione a causa di eventi avversi.

La disfunzione di attenzione è risultata più comune con Acido Valproico che con Etosuximide ( nel 49% dei bambini vs 33%; odds ratio, 1.95; P=0.03 ).

In conclusione, Etosuximide e Acido Valproico sono più efficaci di Lamotrigina nel trattamento dell’epilessia pediatrica con crisi di assenza.
Etosuximide è associato a meno effetti avversi di attenzione. ( Xagena2010 )

Glauser TA et al, New Engl J Med 2010; 362: 790-799


Farma2010 Neuro2010


Indietro

Altri articoli

Sono state descritte le segnalazioni di eventi avversi di linfoistiocitosi emofagocitica ( HLH ) riportate in associazione con Lamotrigina (...


Sono stati testati i precedenti segnali di un rischio di schisi oro-facciale e piede torto con esposizione all’antiepilettico Lamotrigina (...


I risultati di uno studio in doppio-cieco, randomizzato, a gruppi paralleli, controllato con placebo, fattoriale 2x2 ( CEQUEL ) ha...


Sono disponibili poche informazioni sulla necessità di modificare il dosaggio di Lamotrigina ( Lamictal ) in donne in gravidanza con...


Per pazienti adulti con nuova diagnosi di epilessia servono opzioni di trattamenti monoterapici efficaci e sicuri.Come trattamento aggiuntivo per il...


La decisione da parte dell’FDA di modificare la sezione Warnings and Precautions della scheda tecnica di Lamictal ( Lamotrigina )...


Il blocco parziale dei canali del sodio voltaggio-dipendenti ha un effetto neuroprotettivo in modelli sperimentali di malattia infiammatoria demielinizzante.In uno...


Dopo il recente annuncio da parte della Food and Drug Administration ( FDA ) che la Lamotrigina ( Lamictal )...


Sono state valutate in maniera prospettica le fluttuazioni della clearance della Lamotrigina ( Lamictal ) durante il ciclo mestruale e...