Micofenolato mofetile rispetto a Ciclofosfamide per l'induzione della remissione nella vasculite associata ad ANCA


I regimi di induzione con Ciclofosfamide sono efficaci per la vasculite associata agli anticorpi anti-citoplasma dei neutrofili ( ANCA ), ma sono associati a infezioni, tumori maligni e infertilità.
Micofenolato mofetile ( MMF ) ha mostrato alti tassi di remissione in piccoli studi di vasculite associata agli anticorpi anti-citoplasma dei neutrofili ( AAV ).

È stato condotto uno studio controllato randomizzato per determinare se il Micofenolato mofetile fosse non-inferiore alla Ciclofosfamide per l'induzione della remissione nella vasculite ANCA-associata.
140 pazienti di nuova diagnosi sono stati assegnati in modo casuale a Micofenolato mofetile o a Ciclofosfamide pulsata.
Tutti i pazienti hanno ricevuto lo stesso regime di glucocorticoidi orali e sono stati passati all'Azatioprina dopo la remissione.

L'endpoint primario era la remissione a 6 mesi che richiedeva la compliance con la riduzione del regime dei glucocorticoidi.
I pazienti con una velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ) inferiore a 15 ml/min sono stati esclusi dallo studio.

Al basale, il sottotipo ANCA, l'attività di malattia e il coinvolgimento degli organi erano simili tra i gruppi.

La non-inferiorità è stata dimostrata per l'endpoint di remissione primaria, che si è verificato in 47 pazienti ( 67% ) nel gruppo Micofenolato mofetile e 43 pazienti ( 61% ) nel gruppo Ciclofosfamide ( differenza di rischio 5.7% ).
Dopo la remissione, si sono verificate più recidive nel gruppo Micofenolato mofetile ( 23 pazienti, 33% ) rispetto al gruppo Ciclofosfamide ( 13 pazienti, 19% ) ( incidence rate ratio, IRR 1.97, P=0.049 ).

Nei pazienti con MPO-ANCA [ MPO, mieloperossidasi ], si sono verificate recidive nel 12% dei casi nel gruppo Ciclofosfamide e nel 15% nel gruppo Micofenolato mofetile.

Nei pazienti con PR3-ANCA [ PR3, proteinasi 3 ], si sono verificate recidive nel 24% dei pazienti nel gruppo Ciclofosfamide e nel 48% nel gruppo Micofenolato mofetile.

Infezioni gravi erano simili tra i gruppi ( gruppo MMF 26%, gruppo Ciclofosfamide 17% ) ( OR 1.67, P=0.3 ).

Il Micofenolato mofetile è risultato non-inferiore alla Ciclofosfamide per l'induzione della remissione nella vasculite ANCA-associata, ma ha determinato un tasso di recidiva più elevato. ( Xagena2019 )

Bones RB et al, Ann Rheum Dis 2019; 78: 399-405

Reuma2019 Farma2019


Indietro

Altri articoli

In uno studio retrospettivo è stato dimostrato che la Doxiciclina ( Bassado ) è associata a una maggiore sopravvivenza nei...


L'obiettivo principale di uno studio randomizzato di fase III era verificare se l'aggiunta di Vincristina, Topotecan e Ciclofosfamide ( VTC...



I regimi contenenti Bortezomib ( Velcade ) e Lenalidomide ( Revlimid ) sono terapie ben consolidate nel mieloma multiplo. Tuttavia,...



Ibrutinib ( Imbruvica ) ha mostrato attività nel linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) con tipo non-GCB...


La malattia di Castleman idiopatica multicentrica ( iMCD ) è una rara malattia linfoproliferativa. La terapia anti-interleuchina 6 ( IL-6...


Fludarabina, Ciclofosfamide e Rituximab ( FCR ) possono migliorare la sopravvivenza libera da malattia per i pazienti di età minore...


Il mieloma multiplo ha dimostrato di avere una sostanziale eterogeneità clonale, suggerendo che potrebbero essere necessari agenti con diversi meccanismi...