FDA: gli agenti per lo stress test, Regadenoson e Adenosina, associati a infarto miocardico e a aumentao della mortalità


La Food and Drug Administration ( FDA ) ha informato gli operatori sanitari riguardo al rischio, raro, ma grave per infarto miocardico e di mortalità con l'uso degli agenti per lo stress test, Regadenoson e Adenosina.

L'Agenzia regolatoria degli Stati Uniti ha raccomandato di evitare questi farmaci nei pazienti con segni o sintomi di angina instabile o instabilità cardiovascolare a causa di un maggiore rischio di gravi reazioni cardiovascolari avverse.

L’FDA ha approvato le modifiche alle schede tecniche di Regadenoson ( Lexiscan ) e di Adenosina ( Adenoscan ).
Le schede tecniche di questi agenti diagnostici già contenevano informazioni sul possibile rischio di infarto miocardico e di mortalità.

Lexiscan e Adenoscan sono approvati dalla FDA per l'uso durante stress test cardiaci in pazienti che non possono sottoporsi ai test da sforzo.

L’alert e l’aggiornamento delal scheda tecnica sono il risultato di recenti segnalazioni di gravi eventi avversi nel database FAERS ( FDA Adverse Event Reporting System ) e nella letteratura medica.
Alcuni eventi si sono verificati dopo la somministrazione per via iniettiva di Lexiscan o per infusione di Adenoscan in pazienti con segni o sintomi di ischemia miocardica acuta.

Poiché i dati disponibili sono limitati, l’Agenzia regolatoria non è in grado di definire l’esistenza di una differenza riguardo al rischio di infarto miocardico acuto o di mortalità tra i due agenti diagnostici.

Attrezzature di rianimazione cardiaca devono essere presenti durante l’uso di Lexiscan e di Adenoscan. ( Xagena2013 )

Fonte: FDA, 2013

Cardio2013 Diagno2013 Farma2013


Indietro

Altri articoli

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha raccomandato la concessione dell’autorizzazione all’immissione in commercio per una nuova terapia genica, denominata...


Clinicamente, l’aumentato livello nel liquido cerebrospinale ( CSF ) di adenosina deaminasi ( ADA ) è un importante indizio diagnostico...


Uno studio ha valutato se la fosfodiesterasi ( PDE ), PDE4, che degrada l'adenosina monofosfato ciclico ( cAMP ), sia...


Il danno ischemico / di riperfusione resta un’importante causa di morbilità e mortalità dopo bypass aorto-coronarico ( CABG ).In una...


La dispnea e la congestione polmonare e/o periferica sono le manifestazioni più frequenti di insufficienza cardiaca acuta e sono obiettivi...


Nei pazienti con insufficienza cardiaca acuta spesso si manifesta un peggioramento della funzione renale che risulta associato a esiti avversi...


Un gruppo di Ricercatori del TIGET di Milano ha valutato l’esito a lungo termine della terapia genica per l’immunodeficienza grave...


L’Adenosina è un nucleoside purinico endogeno dotato di potente azione bloccante il nodo atrio-ventricolare ( AV).E’ prodotto dai miociti cardiaci...


Il nucleoside purinico 2-Clorodeossiadenosina è impiegato come antileucemico. La sua efficacia tuttavia è limitata dall’insorgenza di resistenza cellulare....