Meningite criptococcica associata a un aumento di adenosina deaminasi nel liquido cerebrospinale


Clinicamente, l’aumentato livello nel liquido cerebrospinale ( CSF ) di adenosina deaminasi ( ADA ) è un importante indizio diagnostico di meningite tubercolare.
Tuttavia, l’aumento del livello di ADA nel liquido cerebrospinale può essere causato da altre malattie neurologiche.

E’ stato riportato il caso di una donna di 67 anni con meningite criptococcica con aumento del livello di ADA nel liquido cerebrospinale.

In parallelo con la sua guarigione, il livello di ADA nel liquor è diminuito costantemente.

Questo è il primo caso descritto in dettaglio di cambiamento cronologico del livello di ADA nel liquido cerebrospinale di un paziente con meningite criptococcica.

Clinicamente, l’aumento del livello di ADA nel liquido cerebrospinale è un importante indizio diagnostico di meningite tubercolare.
Tuttavia, in precedenza, era stato riferito che un maggior livello di ADA nel liquido cerebrospinale può essere causato da altre malattie neurologiche.

Nel presente caso, la paziente aveva avuto diagnosi di meningite criptococcica, e la possibilità di coinfezione con meningite tubercolare era stata scartata dall’esame PCR ( reazione a catena della polimerasi ) negativo, dalle colture negative e dal decorso clinico.
Inoltre, la variazione cronologica del livello di ADA nel liquido cerebrospinale è risultata utile per la valutazione del follow-up.

In conclusione, la meningite criptococcica deve essere presa in considerazione per la diagnosi differenziale per le malattie che presentano aumentati livelli di ADA nel liquido cerebrospinale. ( Xagena2016 )

Tanaka Y, Satomi K, Springerplus 2016; 5: 2093.doi: 10.1186/s40064-016-3767-z. eCollection

Inf2016 Neuro2016



Indietro

Altri articoli

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha raccomandato la concessione dell’autorizzazione all’immissione in commercio per una nuova terapia genica, denominata...


La Food and Drug Administration ( FDA ) ha informato gli operatori sanitari riguardo al rischio, raro, ma grave per...


Uno studio ha valutato se la fosfodiesterasi ( PDE ), PDE4, che degrada l'adenosina monofosfato ciclico ( cAMP ), sia...


Il danno ischemico / di riperfusione resta un’importante causa di morbilità e mortalità dopo bypass aorto-coronarico ( CABG ).In una...


La dispnea e la congestione polmonare e/o periferica sono le manifestazioni più frequenti di insufficienza cardiaca acuta e sono obiettivi...


Nei pazienti con insufficienza cardiaca acuta spesso si manifesta un peggioramento della funzione renale che risulta associato a esiti avversi...


Un gruppo di Ricercatori del TIGET di Milano ha valutato l’esito a lungo termine della terapia genica per l’immunodeficienza grave...


L’Adenosina è un nucleoside purinico endogeno dotato di potente azione bloccante il nodo atrio-ventricolare ( AV).E’ prodotto dai miociti cardiaci...


Il nucleoside purinico 2-Clorodeossiadenosina è impiegato come antileucemico. La sua efficacia tuttavia è limitata dall’insorgenza di resistenza cellulare....