Il regime con 3 NRTI è meno efficace dei regimi contenenti Efavirenz nel trattamento iniziale dell'infezione da HIV-1


I regimi contenenti 3 inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa ( NRTI ) rappresentano un'alternativa ai regimi contenenti inibitori non-nucleosidici della trascrittasi inversa ( NNRTI ) o agli inibitori della proteasi , nel trattamento iniziale dell'infezione da virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1 ( HIV-1 ), ma esistono pochi dati di confronto.

Uno studio, coordinato dai Ricercatori della Cornell University , ha confrontato 3 regimi antiretrovirali nel trattamento iniziale dei pazienti con infezione da HIV-1 : Zidovudina-Lamivudina-Abacavir, Zidovudina-Lamivudina più Efavirenz , e Zidovudina-Lamivudina-Abacavir più Efavirenz .

Hanno peso parte allo studio 1.147 soggetti con , al basale , un livello medio di HIV-1 RNA pari a 4,85 log10 (71,434) copie per millilitro ed un numero medio di cellule CD4 pari a 238 per millimetro cubico.

Dopo un periodo di follow-up medio di 32 settimane , il 21% ( 82 / 382 ) dei pazienti appartenenti al gruppo NRTI , e l'11% ( 85 / 765 ) di coloro che avevano anche assunto Efavirenz hanno presentato fallimento virologico.

Il periodo di tempo al fallimento virologico è risultato significativamente più breve nel gruppo trattato con 3 farmaci NRTI ( p < 0.001 ).
Il livello di RNA virale pre-trattamento non ha influito sulla risposta.

Le variazioni nella conta delle cellule CD4 e l'incidenza di eventi avversi di grado 3 o 4 non sono risultate significative tra i due gruppi.

In questo studio clinico riguardante il trattamento iniziale dell'infezione del virus dell'HIV, il regime composto da 3 farmaci NRTI ( Abacavir, Zidovudina e Lamivudina ) è risultato meno efficace rispetto ai regimi contenenti Efavirenz .

Il Data and Safety Monitoring Board dello studio ha raccomandato l'interruzione del braccio Zidovudina-Lamivudina-Abacavir. ( Xagena2004 )

Gulick R M, et al, N Engl J Med 2004; 350: 1850-1861


Inf2004 Farma2004
< bR>


Indietro

Altri articoli

Nei pazienti con co-infezione da HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) e tubercolosi, le opzioni di terapia antiretrovirale sono limitate...


Sebbene i regimi antiretrovirali contenenti inibitori dell'integrasi sopprimano rapidamente la carica virale dell'HIV nelle adulte non-gravide, pochi dati pubblicati da...


Efavirenz ( Sustiva ) è comunemente prescritto ai bambini con infezione da HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ), ma poco...


Un regime a base di Efavirenz ( con una dose da 600 mg di Efavirenz, noto come EFV600 ) è...


I vantaggi di usare Efavirenz ( Sustiva ) come parte del trattamento per i bambini con infezione da virus dell'immunodeficienza...


Maraviroc ( Celsentri, Selzentry ), un antagonista dei recettori per le chemochine CCR5, ha dimostrato un’efficacia e una sicurezza comparabile...


Nonostante le terapie antiretrovirali combinate ( cART ), una percentuale significativa di pazienti con infezione da HIV (virus dell'immunodeficienza umana...


Il modo in cui l’organismo metabolizza un farmaco antiretrovirale che viene utilizzato a lungo termine nei pazienti con infezione da...


L’inibitore dell’integrasi Elvitegravir ( EVG ) è stato co-formulato con l’inibitore di CYP3A4 Cobicistat ( COBI ), Emtricitabina ( FTC...