Riduzione degli eventi cardiovascolari totali con Ezetimibe / Simvastatina dopo sindrome coronarica acuta


La terapia intensiva per il colesterolo LDL con Ezetimibe / Simvastatina ( Vytorin ) nello studio IMPROVE-IT ( IMProved Reduction of Outcomes: Vytorin Efficacy International Trial ) ha ridotto significativamente il primo endpoint primario ( PEP ) nei pazienti con sindrome coronarica ( ACS ) post-acuta rispetto a placebo / Simvastatina.

Questa analisi ha testato l'ipotesi secondo cui anche gli eventi totali, compresi quelli al di là del primo evento, potrebbero essere ridotti dalla terapia con Ezetimibe / Simvastatina.

Tutti gli eventi PEP ( morte cardiovascolare, infarto miocardico, ictus, angina instabile che porta al ricovero in ospedale, rivascolarizzazione coronarica 30 giorni e oltre dopo la randomizzazione ) durante una mediana 6 anni di follow-up sono stati analizzati nei pazienti randomizzati a ricevere Ezetimibe / Simvastatina oppure placebo / Simvastatina nello studio IMPROVE-IT.

Tra 18.144 pazienti, ci sono stati 9.545 eventi PEP totali ( 56% primi eventi e 44% eventi successivi ).
Gli eventi PEP totali sono risultati significativamente ridotti del 9% con Ezetimibe / Simvastatina rispetto a placebo / Simvastatina ( RR: 0.91; P=0.007 ), così come i 3 pre-specificati endpoint secondari compositi e l’endpoint composito esplorativo di morte cardiovascolare, infarto miocardico o ictus ( RR: 0.88; P=0.002 ).

La riduzione degli eventi totali è stata guidata da una diminuzione totale di infarto miocardico non-fatale ( RR=0.87; P=0.004 ) e ictus non-fatale totale ( RR=0.77; P=0.005 ).

In conclusione, la terapia ipolipemizzante con Ezetimibe più Simvastatina ha migliorato i risultati clinici.
Le riduzioni di eventi totali PEP, guidate da riduzioni di infarto miocardico e ictus, hanno più che raddoppiato il numero di eventi impediti a confronto con l'esame del solo primo evento.
Questi dati supportano la continuazione della terapia ipolipemizzante di combinazione intensiva dopo un iniziale evento cardiovascolare. ( Xagena2016 )

Murphy SA et al, J Am Coll Cardiol 2016; 67: 353-361

Cardio2016 Farma2016


Indietro

Altri articoli


È stato confrontato l'impatto dell'Ezetimibe ( Zetia ) e degli inibitori della proproteina convertasi subtilisina / kexina di tipo 9...


L'Ezetimibe, disponibile da due decenni, e l'Acido Bempedoico, un nuovo farmaco che inibisce la stessa via biosintetica mirata dalle statine...


Le linee guida statunitensi del 2018 per la gestione del colesterolo raccomandano una terapia ipolipemizzante aggiuntiva con Ezetimibe ( Zetia...


Nustendi è un medicinale utilizzato per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Trova impiego nei pazienti con ipercolesterolemia primaria o...


Uno studio ha valutato l’impiego diell'associazione Acido Bempedoico ed Ezetimibe ( Nustendi ) in una coorte di pazienti dislipidemici con...


Ezetimibe ( Zetia ), quando è aggiunto a Simvastatina ( Vytorin ), riduce gli eventi cardiovascolari dopo la sindrome coronarica...


Ezetimibe ( Zetia ) migliora gli esiti cardiovascolari nei pazienti stabilizzati dopo sindrome coronarica acuta ( ACS ) quando è...


La terapia con statine riduce i livelli di colesterolo LDL e il rischio di eventi cardiovascolari, ma non è chiaro...