Vaccino sperimentale contro il virus della SARS, risultati positivi


I Ricercatori del Vaccine Research Center del National Institute of Allergy and Infectious Diseases ( NIAID ) hanno messo a punto un vaccino contro il virus della SARS, e ne hanno valutato l'efficacia e la sicurezza in un modello murino.

Il vaccino contiene un piccolo frammento del DNA del virus della SARS, non in grado di indurre una replicazione del virus, ma solo di stimolare il sistema immunitario del topo.

Il vaccino ha ridotto in modo sensibile la carica virale a livello polmonare.

La società di biotecnologie, Vical , sta mettendo a punto quantità significative di vaccino da permettere l'esecuzione di studi sull'uomo.

Secondo l'OMS il virus della SARS nel periodo 1° novembre 2002 e 31 luglio 2003 avrebbe infettato 8.098 persone, e causato la morte di 774. ( Xagena2004 )


Fonte : National Institutes of Health, 2004



Indietro

Altri articoli

Il nuovo coronavirus 2019-nCoV, che l’OMS ( Organizzazione Mondiale della Sanità ) ha deciso di chiamare SARS-CoV2, isolato nell’uomo per...


La provincia di Bergamo, che è stata ampiamente colpita dalla grave epidemia di sindrome respiratoria acuta da coronavirus 2 (...


Nel dicembre 2019, una nuova polmonite causata da un patogeno precedentemente sconosciuto è emersa a Wuhan, una città di 11...


Uno studio condotto su un campione di 4.532 uomini nella Regione Veneto ( Italia ) ha messo in evidenza che...


L'epidemia di SARS-CoV-2 è iniziata alla fine di dicembre 2019 a Wuhan, in Cina, e da allora ha avuto un...


Oltre un terzo dei pazienti ricoverati in ospedale a causa di infezione da SARS-CoV-2 ha presentato una funzionalità epatica anormale...


Le caratteristiche cliniche e le risposte immunitarie di individui asintomatici infettati dal coronavirus SARS-CoV-2 non sono state ben descritte. Sono stati...


Un neonato nato da una madre infetta da SARS-CoV-2 in un ospedale di Wuhan ( Cina ) ha presentato elevati...


L'Agenzia europea per i medicinali ( EMA ) è a conoscenza delle recenti notizie diffuse dai media e delle pubblicazioni...


Nuove ricerche hanno mostrato che COVID-19 è fortemente associato a manifestazioni neurologiche, tra cui malattie cerebrovascolari acute, compromissione dell'attività conoscitiva...