La combinazione Fluticasone e Salmeterolo apporta benefici nei fumatori con asma


Il fumo induce infiammazione delle vie aeree e relativa resistenza agli steroidi per via inalatoria.

L'obiettivo di uno studio è stato quello di valutare gli effetti sull'iperreattività delle vie aeree aggiungendo Salmeterolo a Fluticasone rispetto al raddoppio della dose di Fluticasone in pazienti fumatori con asma e pazienti non-fumatori con asma.

Un totale di 16 pazienti con asma persistente da lieve a moderata non-fumatori e 15 pazienti fumatori hanno completato uno studio in crossover in doppio cieco, randomizzato, placebo-controllato.

Hanno ricevuto una combinazione di Fluticasone e Salmeterolo ( FP/SM ) ( 125/25 microg ) a due erogazioni due volte al giorno ( più Fluticasone placebo ), oppure Fluticasone attivo ( 250 microg ) a due erogazioni due volte al giorno ( più FP/SM placebo ), per 2 settimane ognuno, con livelli basali dopo un periodo da 1 settimana a 2 settimane di run-in ( periodo preinclusione allo studio ) e periodo di wash-out ( sospensione tra un farmaco e l'altro ).

L'endpoint primario era rappresentato dalla variazione rispetto al basale della concentrazione provocativa di Metacolina richiesta per produrre un calo del 20% di FEV1 ( PC20 ).

Nei pazienti non-fumatori, ci sono stati miglioramenti simili nella Metacolina PC20 con l'uso di Fluticasone e FP/SM.

I pazienti fumatori hanno ottenuto un beneficio da FP/SM ma non da Fluticasone, pari a una differenza PC20 di 1.6 diluizioni a raddoppio, P minore di 0.01.

La dose provocativa di Mannitolo necessaria per produrre un calo del 15% di FEV1 ( PD15 ) ha mostrato maggiori miglioramenti con FP/SM rispetto a Fluticasone in entrambi i pazienti, fumatori e non-fumatori.

Differenze simili nel calibro delle vie aeree tra fumatori e non fumatori sono state osservate in FEV1 e nella resistenza delle vie aeree.

In conclusione, l’assocazione Fluticasone e Salmeterolo ha conferito maggiori miglioramenti nell'iper-reattività delle vie aeree e nel calibro delle vie aeree nei pazienti fumatori con asma rispetto alla doppia dose di Fluticasone.
E' possibile ipotizzare che in presenza di resistenza relativa agli steroidi, la stabilizzazione del muscolo liscio conferita da Salmeterolo è di maggiore importanza clinica nei pazienti fumatori rispetto a coloro che non-fumano. ( Xagena2012 )

Clearie KL et al, Chest 2012; 141: 330-338


Pneumo2012 Farma2012


Indietro

Altri articoli

I beta-agonisti a lunga durata d'azione ( LABA ) hanno mostrato di aumentare il rischio di morte per asma tra...


L'uso sicuro e appropriato dei beta-agonisti a lunga durata d'azione ( LABA ) per il trattamento dell’asma è stato ampiamente...


Nei pazienti con asma grave, il Tiotropio migliora la funzione polmonare e il rischio di esacerbazione quando è aggiunto ad...


L'effetto dei polimorfismi del gene che codifica per i recettori beta-2-adrenergici ( ADRB2 ) sulla risposta al trattamento con broncodilatatori...


Le recenti lineeguida dell'asma hanno sostenuto la sicurezza dei beta2-agonisti a lunga durata d'azione ( LABA ) e delle basse-moderate...


QVA149 è una terapia di combinazione a dose prefissata per il trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) costituita...


Il fumo induce infiammazione delle vie aeree e relativa resistenza agli steroidi per via inalatoria.L'obiettivo di uno studio è stato...


Le vie aeree contengono la muscolatura liscia delle vie aeree e la muscolatura liscia vascolare. Gli effetti acuti dei beta...


L'Indacaterolo ( Ombrez Breezhaler ) è un nuovo broncodilatatore beta-2 agonista a ultra-lunga durata d'azione, per via inalatoria, una volta...