Combinazione di anticorpi REGEN-COV sottocutanei per prevenire il COVID-19


È stato dimostrato che REGEN-COV ( precedentemente noto come REGN-COV2 ), una combinazione degli anticorpi monoclonali Casirivimab ed Imdevimab, riduce notevolmente il rischio di ospedalizzazione o morte tra le persone ad alto rischio con malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ).

Non è noto se REGEN-COV sottocutaneo prevenga l'infezione da sindrome respiratoria acuta grave da coronavirus 2 ( SARS-CoV-2 ) e successiva Covid-19 in persone ad alto rischio di infezione a causa dell'esposizione in ambiente domestico a una persona con infezione da virus SARS-CoV-2.

Sono stati assegnati in modo casuale i partecipanti di età maggiore o uguale a 12 anni che sono stati arruolati entro 96 ore dopo che un contatto familiare ha ricevuto diagnosi di infezione da SARS-CoV-2 a ricevere una dose totale di 1.200 mg di REGEN-COV o placebo corrispondente, somministrato mediante iniezione sottocutanea.

Al momento della randomizzazione, i partecipanti sono stati stratificati in base ai risultati del test diagnostico locale per SARS-CoV-2 e in base all'età.

L'endpoint primario di efficacia era lo sviluppo di una infezione sintomatica da SARS-CoV-2 fino al giorno 28 in partecipanti che non avevano un'infezione da SARS-CoV-2 ( misurata mediante test di reazione a catena della polimerasi quantitativa a trascrittasi inversa ) o precedente immunità ( sieronegatività ).

L'infezione sintomatica da SARS-CoV-2 si è sviluppata in 11 dei 753 partecipanti nel gruppo REGEN-COV ( 1.5% ) e in 59 dei 752 partecipanti nel gruppo placebo ( 7.8% ) ( riduzione del rischio relativo [ 1 meno il rischio relativo ], 81.4%; P minore di 0.001 ).

Nelle settimane da 2 a 4, in totale 2 su 753 partecipanti nel gruppo REGEN-COV ( 0.3% ) e 27 su 752 partecipanti nel gruppo placebo ( 3.6% ) hanno manifestato un'infezione sintomatica da SARS-CoV-2 ( riduzione del rischio relativo, 92.6% ).
REGEN-COV ha anche prevenuto complessivamente le infezioni sintomatiche e asintomatiche ( riduzione del rischio relativo, 66.4% ).

Tra i partecipanti con infezione sintomatica, il tempo mediano alla risoluzione dei sintomi è stato di 2 settimane più breve con REGEN-COV rispetto al placebo ( rispettivamente 1.2 settimane e 3.2 settimane ) e la durata di una carica virale elevata ( superiore a 104 copie per millilitro ) è stata più breve ( 0.4 settimane e 1.3 settimane, rispettivamente ). Non sono stati rilevati effetti tossici dose-limitanti di REGEN-COV.

REGEN-COV sottocutaneo ha prevenuto l'infezione sintomatica da Covid-19 e asintomatica da SARS-CoV-2 in contatti domestici precedentemente non-infetti di persone infette.
Tra i partecipanti che sono stati infettati, REGEN-COV ha ridotto la durata della malattia sintomatica e la durata di una elevata carica virale. ( Xagena2021 )

O’Brien MP et al, N Engl J Med 2021; 385: 1184-1195

Inf2021 Med2021 Farma2021


Indietro

Altri articoli

Gli anticorpi contro il polietilenglicole ( PEG ) in soggetti sani sollevano preoccupazioni sull'efficacia dei farmaci pegilati. È stata valutata...


I pazienti con arresto cardiaco extraospedaliero che rimangono in coma dopo la rianimazione iniziale sono ad alto rischio di morbilità...


Sono in corso studi su numerosi anticorpi monoclonali aventi prevalentemente come target di azione la proteina spike del virus SARS-CoV-2. Tra...


La relazione tra la presenza di anticorpi contro il virus SARS-CoV-2 e il rischio di una successiva reinfezione rimane non...


I dati sull'immunogenicità dei vaccini COVID-19 nei pazienti con malattie autoimmuni, che sono spesso trattati con farmaci immunosoppressori, sono scarsi....


La presenza di autoanticorpi LRPAP1 predice una migliore sopravvivenza libera da fallimento e sopravvivenza globale nei pazienti con linfoma mantellare...


I pazienti con anticorpi anti-SARS-CoV-2 sembrano essere protetti contro la reinfezione per almeno alcuni mesi. Nello studio, i ricercatori hanno osservato...


Secondo una ricerca, i pazienti con linfoma non-Hodgkin a cellule B ( B-NHL ) che sono attivamente sottoposti a trattamento...


Gli anticorpi di origine materna sono un elemento chiave dell'immunità neonatale. Comprendere le dinamiche delle risposte anticorpali materne all'infezione da...


Il cardine del controllo della pandemia di coronavirus 2019 ( COVID-19 ) è la vaccinazione contro il virus SARS-CoV-2. In...