Parkinson: Cabergolina associata a valvulopatia cardiaca e disturbi fibrotici


Il trattamento con Cabergolina è stato associato all’insorgenza di valvulopatia cardiaca fibrotica.

Il Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto ( RCP ) della Cabergolina nel trattamento della malattia di Parkinson, è stato modificato con l’inclusione delle seguenti informazioni:

• restrizione della massima dose giornaliera a 3 mg;

• controindicazione nei pazienti con storia di disturbi fibrotici ed evidenza di valvulopatia cardiaca determinata all’ecocardiogramma eseguito prima del trattamento;

• obbligo di effettuare il monitoraggio ecocardiografico ad intervalli regolari, prima e durante il trattamento, e il monitoraggio clinico di altri eventi fibrotici;

• inserimento nella lista degli effetti indesiderati della valvulopatia cardiaca e disturbi correlati.

1 In Italia risultano autorizzati i seguenti medicinali contenenti Cabergolina: Cabaser, Cabergolina Arrow, Cabergolina Ratiopharm, Cabergolina Sandoz, Cabergolina Teva.

Informazioni sulle problematiche di sicurezza

Il 21 giugno 2007, l’Agenzia Europea per la Valutazione del Medicinali ( EMEA ) ha avviato una valutazione di sicurezza al fine di rivalutare il profilo di rischio degli agonisti della dopamina ergot-derivati, inclusa la Cabergolina.
La valutazione di sicurezza è stata avviata a seguito delle problematiche segnalate in alcune pubblicazioni sull’aumento di rischio di disturbi fibrotici e valvulopatia cardiaca nei pazienti in terapia con i dopamino-agonisti ergot-derivati, tra cui la Cabergolina, per il trattamento della malattia di Parkinson.

L’impiego della Cabergolina è limitato già alla terapia di seconda linea nel trattamento della malattia di Parkinson e il Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto include la controindicazione d’uso in caso di evidenza di valvulopatia cardiaca con interessamento di una o più valvole.

Il Panel di Esperti dell’FDA ( CHMP ) ha concluso che le seguenti sezioni del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto debbano essere modificate: posologia e modo di somministrazione, controindicazioni, avvertenze speciali e precauzioni di impiego ed effetti indesiderati.

In linea con le conclusioni del CHMP, la produzione e la distribuzione delle compresse di Cabergolina 4 mg verrà interrotta in tutta l’Unione Europea. Questo dosaggio non è in commercio in Italia. ( Xagena2008 )

Fonte: AIFA, 2008


Neuro2008 Cardio2008 Farma2008


Indietro

Altri articoli

I prolattinomi sono tumori ipofisari comuni che possono causare disfunzione gonadica e infertilità legata a iperprolattinemia. Gli agonisti della dopamina...


Sono stati valutati gli effetti della Levodopa e dell’agonista della dopamina D2 Cabergolina ( Cabaser ) sul turnover della dopamina...


Sul The New England Journal of Medicine ( NEJM ) sono stati pubblicati due studi osservazionali sull’aumento del rischio di...


L’apoplessia pituitaria è una condizione clinica minacciante la vita, seppur rara, causata da emorragia ed infarto della ghiandola pituitaria, o...


Gli agonisti selettivi dei recettori dopaminergici di tipo 2, come la Cabergolina, comunemente adoperati come farmaci di prima linea nella...


Case report e studi di ecocardiologia hanno indicato che gli agonisti della dopamina derivati dall’ergot, Pergolide ( Permax / Nopar...


Percentuali di remissione del 76, 69,5 e del 64,3% sono state riportate nei pazienti con iperprolattinemia non-tumorale, microprolattinoma e macroprolattinoma,...


Due studi caso-controllo hanno fornito evidenza che 2 agonisti della dopamina derivati dall’ergot, Pergolide ( Nopar ) e Cabergolina (...


Attraverso la Rete Nazionale di Farmacovigilanza ( RFN ) sono pervenute all’AIFA alcune segnalazioni che associano l'uso della Cabergolina ( Cabaser...