Abatacept nella malattia correlata alle IgG4


C'è una forte motivazione dietro l'interferenza con la co-stimolazione dei linfociti T nel trattamento della malattia correlata alle immunoglobuline G di sottoclasse 4 ( IgG4 ), ma la letteratura è limitata a un singolo caso clinico.
È stata studiata la potenziale efficacia e sicurezza di Abatacept ( Orencia ), che blocca la distribuzione del segnale co-stimolante alle cellule T naive, nel trattamento della malattia correlata alle IgG4.

Uno studio prospettico, in aperto, a braccio singolo, in un unico Centro, proof-of-concept è stato condotto presso il Massachusetts General Hospital, Boston ( Maryland, USA ).
I partecipanti idonei avevano almeno 18 anni, soddisfacevano i criteri di classificazione 2019 dell'American College of Rheumatology ( ACR ) e della European League Against Rheumatism ( EULAR ) per la malattia correlata a IgG4 e avevano una malattia attiva, come definita da un indice di risposta alla malattia correlata a IgG4 di almeno 2 allo screening.

I partecipanti hanno ricevuto 125 mg di Abatacept per via sottocutanea settimanalmente per 24 settimane.
Il trattamento concomitante con glucocorticoidi era consentito ma doveva essere interrotto entro la settimana 4.

Le cellule mononucleate del sangue periferico sono state raccolte al basale, a 4 settimane e 12 settimane, e i sottoinsiemi di cellule B e T sono stati quantificati mediante l'uso di un panel di citometria a flusso a 25 parametri.

L'endpoint primario era la remissione completa della malattia correlata alle IgG4 a 24 settimane, definita da un indice di risposta alla malattia correlata alle IgG4 pari a 0, una dose di Prednisone di 0 mg/die oltre la settimana 4 e nessuna recidiva dell'attività della malattia dalla visita di base.
Tutti i risultati sono stati analizzati tramite intention-to-treat ( ITT ).

Tra il 2018 e il 2019, 10 pazienti sono stati sottoposti a screening per l'idoneità, e tutti sono stati arruolati.
7 su 10 partecipanti ( 70% ) erano maschi e 9 ( 90% ) erano bianchi.
Il coinvolgimento degli organi al basale era diverso, con una mediana di 5 organi colpiti al momento dell'arruolamento.
In tutto, 3 partecipanti avevano ricevuto Prednisone al basale.

A 24 settimane, 3 partecipanti ( 30% ) hanno presentato una remissione completa.
Proporzioni basali più elevate di cellule B di memoria non commutate sono state associate alla reattività ad Abatacept.
Le riduzioni rispetto al basale delle concentrazioni sieriche di IgE, dei plasmablasti circolanti e delle cellule follicolari T helper di tipo 2 attivate sono state associate alla risposta al trattamento.

Un evento avverso ( trombocitopenia di grado 2 ) è stato attribuito ad Abatacept e non si sono verificati decessi correlati al trattamento.

Abatacept è stato associato a risposte variabili al trattamento nei pazienti con malattia correlata alle IgG4. ( Xagena2022 )

Matza MA et al, Lancet Rheumatology 2022; 4: 105-112

Reuma2022 Farma2022


Indietro

Altri articoli

La malattia acuta da trapianto contro l'ospite ( AGVHD ) grave ( grado 3-4 ) è una delle principali cause...


In uno studio di fase III, L'inibitore orale di JAK Upadacitinib ( Rinvoq ) è risultato più efficace del modulatore...


Abatacept ( Orencia ) è risultato ben tollerato dai pazienti con sclerosi sistemica cutanea diffusa precoce in uno studio di...


La remissione nell'artrite reumatoide rappresenta un efficace controllo della malattia e una riduzione dei sintomi, che può aiutare i pazienti...


Upadacitinib ( Rinvoq ) è un inibitore selettivo della Janus chinasi ( JAK ) per via orale per il trattamento...


Sono stati studiati gli effetti di Abatacept ( Orencia ) sull'attività della malattia e sulle caratteristiche di biopsia muscolare dei...


Sono state studiate la farmacocinetica, l'efficacia e la sicurezza del trattamento con Abatacept sottocutaneo ( Orencia ) per 24 mesi...


I farmaci anti-TNF-alfa ( fattore di necrosi tumorale ) e i nuovi farmaci biologici, Ustekinumab [ Stelara ] e Abacept...


È stata confrontata l'efficacia e la sicurezza di Abatacept ( Orencia ) per via endovenosa, un modulatore selettivo di costimolazione...