Uso continuato di Cannabis e rischio di incidenza e persistenza di sintomi psicotici


È stata condotta un’analisi per determinare se l’uso di Cannabis nell’adolescenza aumenti il rischio di esiti psicotici influenzando l’incidenza e la persistenza di espressioni subcliniche di psicosi nella popolazione generale ( cioè di espressione di psicosi al di sotto del livello richiesto per una diagnosi clinica ).

Sono stati analizzati i dati da una popolazione prospettica in uno studio di coorte condotto in Germania su 1923 individui della popolazione generale di età compresa tra 14 e 24 anni al basale.

Le principali misure di esito erano incidenza e persistenza dei sintomi psicotici al di sotto della soglia dopo l’uso di Cannabis durante l’adolescenza.

L’uso di Cannabis e i sintomi psicotici sono stati valutati in 3 momenti temporali ( basale, T2 ( 3.5 anni ), T3 ( 8.4 anni ) ) in un periodo di follow-up di 10 anni utilizzando la scala M-CIDI ( versione di Monaco della Composite International Diagnostic Interview ).

In individui senza sintomi psicotici nel corso della vita e nessun uso di Cannabis nel corso della vita secondo quanto riferito al basale, l’uso incidentale di Cannabis in un periodo dal basale a al tempo T2 ha aumentato il rischio di successivi sintomi psicotici incidenti nel periodo da T2 a T3 ( odds ratio aggiustato, OR=1.9; P=0.021 ).

Inoltre, l’uso continuo di Cannabis ha aumentato il rischio di sintomi psicotici persistenti nel periodo da T2 a T3 ( 2.2; P=0.016 ).

Il tasso di incidenza di sintomi psicotici nel periodo compreso tra il basale e T2 è stato 31% ( n=152 ) negli individui esposti versus 20% ( n=284 ) in quelli non-esposti; nel periodo da T2 a T3 questi tassi sono stati 14% ( 108 ) e 8% ( 49 ), rispettivamente.

In conclusione, l’uso di Cannabis è un fattore di rischio per lo sviluppo di sintomi psicotici incidenti e l’uso continuato di Cannabis potrebbe aumentare il rischio di disturbi psicotici influenzando la persitenza dei sintomi. ( Xagena2011 )

Kuepper R et al, BMJ 2011; 342: d738


Psyche2011



Indietro

Altri articoli

Secondo uno studio, i pazienti che fanno uso di Cannabis provano più dolore dopo un intervento chirurgico rispetto ai pazienti...


L'espansione della medicalizzazione e della legalizzazione della Cannabis aumenta l'urgenza di comprendere i fattori associati alla disabilità acuta alla guida. Si...


L'uso prenatale di Cannabis continua ad aumentare, ma gli studi sulle caratteristiche demografiche, psichiatriche e mediche associate all'uso di Cannabis...


Tra i pazienti con emorragia subaracnoidea aneurismatica, quelli con un consumo recente di Cannabis avevano maggiori probabilità di avere un'ischemia...


Uno studio ha evidenziato un elevato rischio di malattia cardiovascolare di tipo aterosclerotico associato all'uso di Cannabis. Dei 7.159 partecipanti (...


Gli studi sugli animali hanno dimostrato che il cervello degli adolescenti è sensibile alle interruzioni nella segnalazione degli endocannabinoidi, con...


Alla luce dell'aumento dell'uso di Cannabis tra le donne in gravidanza, il Surgeon General degli Stati Uniti ha recentemente emesso...


Esiste una necessità clinica sostanziale e insoddisfatta per il trattamento farmacologico dei disturbi da uso di Cannabis. Il Cannabidiolo potrebbe...


La Cannabis è una delle droghe più utilizzate al mondo. Il disturbo da uso di Cannabis è caratterizzato dall'uso ricorrente...


L'uso di Cannabis è associato ad un aumentato rischio di successivo disturbo psicotico, ma non è chiaro se influisca sull'incidenza...