Celecoxib versus Omeprazolo e Diclofenac in pazienti con osteoartrosi e artrite reumatoide


I farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) selettivi per la cicloossigenasi 2 ( COX-2 ) e i FANS non-selettivi più un inibitore della pompa protonica hanno esiti simili per quanto riguarda il tratto gastrointestinale superiore, ma il rischio di esiti clinici nell’intero tratto gastrointestinale potrebbe essere più basso con i FANS selettivi che con quelli non-selettivi.

Uno studio in doppio cieco e randomizzato, della durata di 6 mesi ha confrontato il rischio di eventi gastrointestinali associati a Celecoxib ( Celebrex ) versus Diclofenac ( Voltaren ) a lento rilascio più Omeprazolo ( Antra ).

Sono stati inclusi nello studio pazienti con osteoartrosi o artrite reumatoide ad alto rischio gastrointestinale, arruolati in 192 Centri.

I partecipanti sono risultati negativi per Helicobacter pylori, avevano un’età uguale o maggiore a 60 anni, o uguale o maggiore a 18 anni con precedente ulcera gastroduodenale e sono stati assegnati in rapporto 1:1 a ricevere Celecoxib 200 mg 2 volte al giorno o Diclofenac a lento rilascio 75 mg 2 volte al giorno più Omeprazolo 20 mg una volta al giorno.

L’endpoint primario era rappresentato da un esito composito di eventi clinicamente significativi del tratto gastrointestinale superiore o inferiore.

In totale, 4.484 pazienti sono stati assegnati in maniera casuale al trattamento ( 2.238 Celecoxib; 2.246 Diclofenac più Omeprazolo ) e sono stati inclusi nell’analisi per intention-to-treat.

L’endpoint primario è stato raggiunto dallo 0.9% dei pazienti del gruppo Celecoxib e dal 3.8% del gruppo Diclofenac più Omeprazolo ( hazard ratio, HR=4.3; p inferiore a 0.0001 ).

A causa di eventi avversi gastrointestinali, il 6% dei pazienti del gruppo Celecoxib versus l’8% di quelli assegnati a Diclofenac più Omeprazolo hanno abbandonato precocemente lo studio ( p=0.0006 ).

In conclusione, il rischio di esiti clinici lungo tutto il tratto gastrointestinale è risultato più basso nei pazienti trattati con un FANS selettvo per COX-2 che in quelli trattati con un FANS non-selettivo in associazione a un inibitore della pompa protonica. ( Xagena2010 )

Chan FK et al, Lancet 2010; 376: 173-179


Farma2010 Reuma2010 Gastro2010


Indietro

Altri articoli


La chirurgia del tumore alla testa e al collo ( HNC ) con ricostruzione tissutale libera è associata a considerevole...


Le lineeguida attuali sono in conflitto per i pazienti ad alto rischio di eventi sia cardiovascolari che gastrointestinali che continuano...


La iperespressione tumorale della cicloossigenasi-2 ( COX-2 ) è risultata associata a un peggiore risultato nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule...


STAMPEDE ( Systemic Therapy for Advanced or Metastatic Prostate Cancer: Evaluation of Drug Efficacy ) è uno studio randomizzato controllato...


Quando utilizzato a dosi moderate, l’inibitore selettivo di COX-2, Celecoxib ( Celebrex ), è risultato non-inferiore ai farmaci anti-infiammatori non-steroidei...


Celecoxib ( Celebrex ) è risultato essere non-inferiore a Ibuprofene o a Naproxene per quanto riguarda la sicurezza cardiovascolare. Rispetto...


Celecoxib ( Celebrex ), impiegato a dosaggi moderati nei pazienti con osteoartrosi o artrite reumatoide, presenta un profilo cardiovascolare simile...


L’espressione della proteina cicloossigenasi-2 ( COX-2 ) in pazienti con carcinoma del polmone non-a-piccole cellule potrebbe non solo rappresentare un...


L’Agenzia europea dei Medicinali, EMA, ha completato la revisione sull'uso di Celecoxib per ridurre il numero di polipi in pazienti...