Herpes zoster come fattore di rischio per ictus e attacco ischemico transitorio


Ictus e attacco ischemico transitorio ( TIA ) sono note complicanze acute di herpes zoster. Uno studio ha valutato l’herpes zoster come fattore di rischio per la malattia cerebrovascolare ( ictus e attacco ischemico transitorio ) e l’infarto del miocardio in una coorte di popolazione nel Regno Unito.

È stata identificata in modo retrospettivo una coorte di 106.601 casi di herpes zoster e 213.202 controlli appaiati per età, sesso e reparto di medicina generale dal database THIN ( The Health Improvement Network ) di medicina generale.
Sono stati esaminati i rischi di ictus, attacco ischemico transitorio e infarto del miocardio nei casi e nei controlli, aggiustati per i fattori di rischio vascolare, tra cui indice di massa corporea ( BMI ) superiore a 30 kg/m2, fumo, colesterolo superiore a 6.2 mmol/l, ipertensione, diabete mellito, cardiopatia ischemica, fibrillazione atriale, claudicazione intermittente arteriosa, stenosi carotidea e cardiopatia valvolare, fino a 24 anni ( media 6.3 anni ) dopo il verificarsi di herpes zoster.

I fattori di rischio per la malattia vascolare sono risultati significativamente aumentati nei casi di herpes zoster rispetto ai controlli.

I rapporti di rischio aggiustati ( AHR ) per attacco ischemico transitorio e infarto del miocardio, ma non per ictus, sono aumentati in tutti i pazienti con herpes zoster ( AHR=1.15 e AHR=1.10, rispettivamente ).

Tuttavia, ictus, attacco ischemico transitorio e infarto miocardico sono aumentati nei casi in cui l’herpes zoster si è verificato quando i soggetti erano più giovani di 40 anni ( AHR pari a 1.74, 2.42, 1.49, rispettivamente ).
I soggetti di età inferiore ai 40 anni hanno avuto significativamente meno probabilità di essere esaminati in merito al rischio vascolare rispetto ai pazienti più anziani ( P minore di 0.001 ).

In conclusione, l’herpes zoster è un fattore di rischio indipendente di malattia vascolare nella popolazione del Regno Unito, in particolare per ictus, attacco ischemico transitorio e infarto del miocardio in soggetti affetti prima dell'età di 40 anni.
Nei soggetti più anziani, un migliore accertamento dei fattori di rischio vascolare e un intervento precoce possono spiegare la riduzione del rischio di ictus dopo il verificarsi di herpes zoster. ( Xagena2014 )

Breuer J et al, Neurology 2014; 82: 206-212

Neuro2014 Inf2014



Indietro

Altri articoli

Il DNA dell'herpesvirus umano 6B ( HHV-6B ) viene frequentemente rilevato nel liquido di lavaggio broncoalveolare ( BALF ) da...


Rimane incerto se l'uso delle statine sia associato a rischio di tubercolosi e di herpes zoster nei pazienti con diabete...


L'herpes zoster, una frequente complicanza a seguito del trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche ( HSCT ), è associato a...


I pazienti con lupus eritematoso sistemico ( SLE ) sono sensibili all'infezione da virus herpes simplex ( HSV ), che...


L'encefalite da herpes simplex può scatenare l'encefalite autoimmune che porta a peggioramento neurologico. Sono stati valutati la frequenza, i sintomi,...


La Commissione Europea ha approvato Shingrix per la prevenzione del fuoco di Sant'Antonio ( Herpes Zoster ) e della nevralgia...


Shingrix è un vaccino impiegato per proteggere gli adulti di età pari o superiore a 50 anni contro le eruzioni...


Studi istopatologici hanno indicato l'herpes zoster ( HZ ) come un fattore causale di arterite a cellule giganti ( GCA...


Uno studio che ha coinvolto adulti di 50 anni di età o più anziani ( ZOE-50 ) ha mostrato che...


Gli studi epidemiologici dimostrano che le infezioni infantili, tra cui il virus della varicella zoster ( VZV ), sono associate...