Maltrattamento infantile e autolesionismo non-suicidario


L'autolesionismo non-suicida viene sempre più riconosciuto come una preoccupazione di salute pubblica di primo piano.
L'identificazione di fattori di rischio precoci e modificabili è necessaria per far progredire gli sforzi di screening e intervento, in particolare l'individuazione precoce di soggetti a rischio.

È stato esaminato il maltrattamento infantile, compresi i suoi sottotipi specifici, in relazione all'autolesionismo non-suicidario.

È stata condotta una metanalisi completa del maltrattamento infantile ( in generale, abuso sessuale, abuso fisico e negligenza, abuso emotivo e negligenza ) in associazione con l'autolesionismo non-suicida

Sono stati esaminati articoli pertinenti pubblicati fino alla fine del settembre 2017, e sono state identificate 71 pubblicazioni che soddisfacevano i criteri di ammissibilità.

Il maltrattamento generale dell'infanzia è risultato associato ad autolesionismo non-suicidario ( odds ratio, OR=3.42 ) e le dimensioni dell'effetto per i sottotipi di maltrattamento sono variate da 1.84 per la negligenza emotiva infantile a 3.03 per l'abuso emotivo infantile.

Tra i vari sottotipi di maltrattamento, sono state trovate associazioni più forti con l'autolesionismo non-suicida in campioni non-clinici.

Ad eccezione della negligenza emotiva infantile, il maltrattamento infantile e i suoi sottotipi sono associati ad autolesionismo non-suicida.
Lo screening della storia del maltrattamento infantile nelle valutazioni del rischio di autolesionismo non-suicidario potrebbe avere un particolare valore in contesti comunitari ed è pertanto giustificata una maggiore attenzione all’abuso emotivo infantile. ( Xagena2018 )

Liu RT et al, Lancet Psychiatry 2018; 5: 51-64

Psyche2018 Pedia2018



Indietro

Altri articoli

Le prime 4 settimane dopo l'inizio e la cessazione del trattamento con agonisti degli oppioidi per la dipendenza da oppioidi...


I pensieri suicidari e l'autolesionismo non-suicidario sono comuni negli adolescenti e sono fortemente associati ai tentativi di suicidio. Si è...


La chirurgia bariatrica riduce la mortalità, ma potrebbe avere effetti negativi sulla salute mentale. È stato valutato il rischio di suicidio...


Sebbene l’autolesionismo sia un forte predittore di suicidio, manca la prova di interventi efficaci. Si è valutato se la terapia...


Uno studio ha cercato di verificare se l’essere frequentemente oggetti di atti di bullismo durante l'infanzia possa aumentare la probabilità...


Si è valutato in uno studio se i fattori clinici e psicosociali negli adolescenti depressi al basale possano predire i...


Una recente meta-analisi di studi randomizzati ha evidenziato che la classe dei farmaci antitiepilettici aumenta il rischio di pensieri suicidari...


Una recente meta-analisi di studi randomizzati ha rivelato che la classe dei farmaci antiepilettici aumenta il rischio di pensieri e...


Uno studio, pubblicato su Neurology, ha mostrato che alcuni farmaci per l’epilessia sono associati a un aumento del rischio di...